SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Una eccellenza della Sanità: anzi, tante eccellenze”: il presidente della Casa di Cura Villa Anna di San Benedetto, Simone Ferraioli, sintetizza così il convegno che si è tenuto sabato 16 aprile al Calabresi, intitolato “Casa di Cura Villa Anna per la qualità e l’innovazione: il cittadino al centro del Sistema Sanitario Nazionale: lo strumento dell’integrazione pubblico-privato”.

“Abbiamo organizzato questo incontro per mettere a conoscenza dei medici di base delle eccellenze della nostra clinica, che si sono arricchite di macchinari di ultima generazione dopo i lavori di ristrutturazione interni” continua Ferraiolo, che aggiunge: “Soprattutto a livello tecnologico, riteniamo importante comunicare le novità della nostra clinica”.

Si tratta di settori che si propongono in alternativa al sistema pubblico, o meglio in una gestione di tipo quasi integrato: di recente la ristrutturazione ha portato ad ambienti e macchinari nuovi, e sale operatorie rinnovate anch’esse nella Casa di Cura Villa Anna. Ad esempio per quel che riguarda la chirurgia ortopedica sostitutiva, dove si è raggiunto un alto livello di specializzazione, o nell’oculistica.

Dopo i saluti del sindaco Gaspari, alla presenza del dottor Giovanni Picciotti in rappresentanza dell’Asur 12, sono intervenuti il direttore sanitario di Villa Anna Gabriele Dragoni, che ha relazionato su “Organizzazione e nuove dotazioni tecnologiche e strutturali”, il primario di Ortopedia dottor Vincenzo Francione su “La Chirurgia ortopedica sostitutiva e/o ripartiva: certezze e nuove acquisizioni”, il dottor Bruno Raschellà, ortopedico artroscopista che ha relazionato su “Chirurgia ortopedica artroscopica: nostra esperienza e prospettive future”. Quindi ha concluso gli interventi sul settore dell’ortopedia il dottor Giampaolo Tassi, neurochirurgo, con “Principi e risultati delle tecniche interventistiche mini-invasive per il trattamento della patologia degenerativa del rachide”.

È seguito il dottor Viardo Goffi, responsabile dell’Oculistica, che ha illustrato le recenti novità tecniche sostitutive dell’intervento laser (lenti multifocali sull’occhio per risolvere difetti della vista), quindi il dottor Federico Narcisi, urologo, con “Urologia in clinica” e il dottor Fabio Lupi, responsabile della Radiologia, “Procedure endovascolari nel trattamento della patologia steno-ostruttiva arteriosa periferica”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 6.027 volte, 1 oggi)