SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da oltre un secolo e mezzo è uno degli eventi culturali che si svolge nelle città più prestigiose al mondo, fra cui Londra e Parigi, e che nel 2015 vedrà Milano protagonista dell’Esposizione Universale Expo nel promuovere e valorizzare le eccellenze artistiche dei diversi contesti territoriali, comprese quelle del Piceno.

Nella mattinata di sabato 16 aprile è stato sottoscritto l’accordo per la partecipazione della Provincia di Ascoli, come primo ente locale marchigiano, in uno dei padiglioni dell’Expo attraverso la firma del protocollo d’intesa – tra il presidente della Provincia Piero Celani e Carlo Fidanza, presidente della Commissione Consiliare del Comune di Milano sull’Expo – che verrà ufficializzato dopo la tornata elettorale di maggio con il sindaco del capoluogo lombardo Letizia Moratti in veste di commissario straordinario dell’Expo.

Nel corso dell’esposizione milanese, in programma dal Primo maggio al trentuno ottobre 2015 nella quale è prevista una partecipazione compresa tra i ventuno e i ventinove milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, la Provincia picena avrà dunque l’opportunità di rappresentare una vetrina ed esibire così le proprie eccellenze dal punto di vista culturale, turistico fino a quello enogastronomico, offrendo allo stesso tempo dei pacchetti turistici congiunti che permetteranno a chi prenderà parte all’Expo di visitare le Marche “dove il Piceno – dichiara il presidente Celani – vanta una storia di tremila anni”.

“L’esposizione universale che si svolgerà a Milano fra quattro anni – dichiara l’europarlamentare Pdl Fidanza – è un evento che riscuote un notevole interesse se solo si considera che in tre mesi abbiamo stipulato diversi accordi sui padiglioni da parte di paesi come Germania, Russia, Egitto e Gran Bretagna come principali players a livello internazionale. È un progetto in cui crediamo molto e rappresenta una nuova linfa per l’offerta turistica soprattutto per chi visita il nostro Paese sempre più interessato a usufruire servizi in termini di salute e benessere”.

Nutrire il pianeta, energia per la vita è infatti il tema su cui si concentra l’Expo milanese e prende in considerazione il tema dell’alimentazione promuovendo l’agricoltura come modello sostenibile dove il principio della salute e della qualità rappresentano un valore di riferimento. “L’accordo che verrà ufficializzato con il sindaco Moratti – prosegue Celani – rappresenterà per gli operatori turistici l’occasione per costruire dei percorsi innovativi nell’organizzazione degli eventi per incuriosire e emozionare i turisti. Ci aspettiamo un ritorno economico – aggiunge Celani – e l’Expo di Milano rappresenta per il Piceno un riverbero sul palcoscenico internazionale”.

Durante la sottoscrizione dell’accordo – che si è tenuta nella sede di via Mare dell’Università Politecnica della Marche – era presente anche il prefetto Pasquale Minunni e l’assessore Provinciale al Turismo Bruno Gabrielli oltre ai rappresentanti delle associazioni turistiche di categoria fra cui il presidente provinciale di Confindustria Turismo Massimo Forlì e Sandro Assenti per Fiba Confesercenti.
“La sede della facoltà di economia – dichiara l’assessore Provinciale al Turismo Bruno Gabrielli – è stata scelta in rappresentanza del piano marketing che la Provincia sta portando avanti con la collaborazione della Politecnica per ciò che riguarda la struttura dei pacchetti turistici. E grazie a questo accordo la vetrina internazionale dell’Expo 2015 rappresenta un momento di rilevanza per tutto il Piceno”.

Nel frattempo, tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2012 – come anticipa l’europarlamentare Fidanza – nelle regioni che presenzieranno all’esposizione milanese, verranno allestiti dei mini villaggi expo allo scopo di promuovere il progetto attraverso delle anticipazioni che rappresenteranno l’area espositiva e incuriosire così coloro che parteciperanno all’evento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)