Ospedale. Pannoloni: nonostante i numerosi solleciti da parte dell’azienda “Madonna del Soccorso” e le segnalazioni da parte di alcuni cittadini, il servizio di consegna del materiale sanitario a chi ne ha bisogno, viene fatto tuttora dal magazzino dell’ospedale con notevoli disagi da parte del servizio e di coloro che ne usufruiscono. In tutte le altre Usl il servizio viene effettuato a domicilio dalla ditta Santex o tramite farmacie. Eppure esiste un contratto firmato tra la Federfarma e la direzione ospedaliera. Pare che il problema maggiore sia la mancanza di un deposito extra ospedaliero che possa contenere i pannoloni in particolare ma anche tutto il restante materiale sanitario. Alcuni mesi fa erano stati promessi alcuni locali ma ancora non ci sono né nessuno fa conoscere agli addetti ai lavori e alla Santex quando sarà possibile venirne in possesso. Sono tornato sull’argomento perché il problema è molto sentito dai cittadini, già stanchi per l’impegno che hanno con i malati che accudiscono nelle proprie abitazioni.

Parcheggio dipendenti ospedalieri: da qualche tempo nel parcheggio sopra il torrente Albula a nord dell’0spedale è stata tolta ai privati la possibilità di parcheggiarvi a pagamento nei giorni feriali e gratuitamente la domenica. Adesso è totalmente riservato ai dipendenti che possono accedervi grazie ad una scheda magnetica che fa alzare la sbarra di ingresso. Nulla da eccepire, i dipendenti sono tanti e lo spazio era insufficiente, tant’è che il parcheggio è sempre pieno. Cosa che non avviene però il sabato e la domenica, giorni in cui molti visitatori vanno nella struttura ospedaliera per trovare parenti e amici ricoverati. Non sarebbe possibile, ci chiedono in molti, tenere la sbarra alzata durante i week end? Una risponda dal parte della direzione del nosocomio si rende necessaria. Grazie a nome della cittadinanza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 206 volte, 1 oggi)