SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anci e Governo a Bruxelles per chiedere all’Unione Europea l’uscita del comparto balneare della Direttiva Bolkestein: è questa la notizia che arriva da un incontro odierno dell’Anci nel quale si è approvato un ordine del giorno in difesa delle imprese balneari italiane a Bruxelles.

E’ stato il sindaco di Roma Gianni Alemanno a farsi promotore, presso l’Anci, di una forte azione a difesa delle oltre 30 mila aziende espressione del comparto turistico balneare italiano: soddisfazione per questo intervento è stata espressa anche dapresidente di Assobalneari Marche che opera, nella sede di San Benedetto del Tronto, in seno a Confindustria – Federturismo.

“Avremo modo, nei prossimi giorni – segnala la presidente marchigiana – di approfondire i prossimi passaggi ed invitare tutti a fare la propria parte per garantire al Governo e all’Anci il giusto supporto tecnico, amministrativo, legale utile affinché l’Europa comprenda la specificità della balneazione “made in Italy” e la preservi dalla Direttiva Servizi. Nel momento in cui ci sarà da dibattere a Bruxelles, saremo presenti con una delegazione di Assobalneari Marche per concretizzare un’azione forte, concreta, determinata, a difesa della categoria”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 696 volte, 1 oggi)