SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Futuro e Libertà c’è: il gruppo dei finiani partecipa alla campagna elettorale in una coalizione centrista, in appoggio al candidato sindaco Marco Calvaresi, assieme all’Udc e ad altre due civiche di appoggio. La lista dei candidati consiglieri presenta una bella notizia: 12 donne e 12 uomini, in perfetta parità. Manca, è vero, il consigliere comunale in carica Giorgio De Vecchis, ma questo non sembra preoccupare troppo Benito Rossi (il capolista) e gli altri componenti del partito.

“Il Nuovo Polo Sambenedettese si pone come obiettivo competere nel ballottaggio” spiega Daniele Gibellieri, segretario provinciale del gruppo. Gli dà forza il “Grande Vecchio” (sia detto non in senso spregiativo) di Fli, Giuseppe Marucci, già consigliere regionale: “Abbiamo un candidato che è una persona seria e competente, mentre gli avversari fanno discorsi fumosi e hanno dimostrato, nelle loro esperienze di governo, di non essere all’altezza per dilettantismo e incapacità di governo dimostrata a San Benedetto”.

Ed emerge un risultato, pur parziale, di un sondaggio in corso da parte del Nuovo Polo Sambenedettese proprio a San Benedetto: circa il 50% degli elettori ancora non sanno se e chi votare. Un bacino di insofferenti e insoddisfatti al quale si rivolge Calvaresi: “La nostra Pasqua deve durare fino al 15 maggio, perché abbiamo avversari che fanno proposte con senso pratico inesistente (si riferisce alla diminuzione dei dirigenti da 8 a 3 per finanziare il nuovo lungomare nord da parte di Gabrielli, ndr), perché se il sindaco in carica avesse agito bene, non ci sarebbero 9 candidati sindaci in queste elezioni: sociale, famiglia, giovani, solidarietà sono i nostri obiettivi”, dice Calvaresi, anche se resta un po’ nel vago sul come (ci sarà tempo, magari).

Forte dell’appoggio dei consiglieri regionali di Fli Daniele Silvietti e Franca Romagnoli, Fli verrà supportata anche dall’arrivo del “numero due” nazionale del partito, Italo Bocchino, ad inizio maggio.

Ma è l’assenza di Giorgio De Vecchis, forse, a pesare, così come nella coalizione centrista, sponda Udc, non si ricandiderà nessuno dei consiglieri comunali, a partire da Marco Lorenzetti ma anche Pino Nico e Edo Costantini (divenuto, tra l’altro, “stampella” usa e getta a sostegno della giunta Gaspari). Benito Rossi spiega: “Fli è nata perché in altri contesti politici veniva vietato il confronto, anche forte: il Pdl è padronale, da noi si discute”. Calvaresi aggiunge: “Riguardo l’Udc penso che si sia trattato dell’esigenza di rinnovare. De Vecchis l’avrei voluto con me, è una persona capace, che si informa, e l’ha dimostrato con l’analisi sul bilancio di Gaspari”. E De Vecchis non si sarebbe tirato indietro, dando indicazioni riguardo la composizione della lista, tanto che Silvietti afferma: “Per lui abbiamo altri progetti”.

LA LISTA DEI 24 CANDIDATI CONSIGLIERI Benito Rossi, Katia Ascaretti Cantieri, Roberto Bartolomei, Valerio Calini, rita Corinti, Anna Rita Di Flaviano, Maria Grazia Grillo, Elisa Marucci, Maurizio Maranesi, Nazzareno Marchetti, Elesiana Maggitti, Rita Massetti, Pierluigi Mercolini, Nicola Pompei, Paolo Palanca, Gemma Pompei, Raffaella Paci, Pietro Ricci, Marianna Spinelli Valori, Massimo Verro, Girolamo Vicari, Nelson Vitali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.097 volte, 1 oggi)