GROTTAMMARE – Si è tenuta nel pomeriggio di lunedì 11 aprile presso il Comune di Grottammare la Conferenza Stampa per presentare la ‘Prima Festa dello Sport’ organizzata dall’associazione culturale ‘Io sì’, dal Grottammare calcio e dal Circolo Tennis ‘Fabrizio Beretti’.
La manifestazione si terrà l’11 giugno presso il campo sportivo ‘Filippo Pirani’ ed il Circolo Tennis.
Collegata ad essa vi è una lotteria, la cui estrazione avverrà la sera dell’11 giugno al ristorante ‘Valle verde’ di Ripatransone.

Stefano Troli (assessore allo Sport del Comune di Grottammare) afferma che “questa è una lodevole iniziativa: in questo momento in cui è difficile per le varie amministrazioni erogare fondi, tre associazioni si sono unite per reperire fondi per giovani e strutture a loro dedicate. Il Comune dà il suo patrocinio, affinché questa iniziativa vada a buon fine e riesca alla perfezione. Noi dell’amministrazione comunale siamo contenti di questa giornata di sport e faccio un appello a tutti i cittadini affinché comprino i biglietti”.

Filippo Olivieri, assessore allo Sport della Provincia di Ascoli Piceno, ha aggiunto: “Quando ho assunto la carica ho incontrato tutte le associazioni sportive provinciali e ho chiesto loro di unirsi per trovare fondi, perché noi amministrazioni non siamo dei bancomat, non abbiamo molte disponibilità. Noi supportiamo le varie società ad andare avanti fornendo le strutture a nostra disposizione, perché è importante sostenere lo sport. A mio avviso lo sport deve essere il pasto quotidiano di ogni persona, si migliora nella qualità della vita e nel fisico. Sono molto contento che un’associazione calcistica e una tennistica si uniscano, perché le discipline cosiddette minori, che per me minori non lo sono, perché le considero tutte alla stessa maniera, si facciano conoscere al pubblico unendosi a loro volta alle altre”.
Luigi Furnari, presidente del Grottammare calcio, ha illustrato la composizione dell’associazione. Il presidente è Rosalinda Furnari, oltre agli altri soci che sono Martina Marini, Ilaria Furnari, Delia Cianci, Michela Iacoponi, Salvatore Furlani e Franco Frascarelli. L’associazione è stata creata per annettere la lotteria alla Festa dello Sport, perché lo Stato, per creare una lotteria richiedeva un’associazione no profit senza scopo di lucro.
La Festa dello Sport che si terrà l’11 giugno è stata organizzata per far conoscere ai cittadini le due discipline, e per avere un momento di festa insieme alla comunità. Ci svolgeranno partite tra genitori contro figli, dirigenti contro giocatori e poi la sera ci sarà la cena al ristorante ‘Valle verde’ di Ripatransone, dove interverrà un comico e ci sarà l’estrazione della lotteria.

“L’evento serve anche a fare un po’ di cassa – spiega Furnari – perché le associazioni sopravvivono se dietro ci sono gli uomini che ci investono. Tutto costa in una società, dai giovani, ai palloni, all’attrezzatura, all’abbigliamento. La lotteria è stata istituita per ricevere un piccolo contributo atto a migliorare la scuola calcio e la scuola tennis. È stata istituita dalle due principali associazioni sportive di Grottammare, numericamente parlando, ma è estesa a tutte le associazioni che in futuro vorranno entrare a far parte del progetto. Ringrazio i tre sponsor, Ro.Ma.Car, Estoril e Manni cicli che ci hanno concesso i tre premi della lotteria a prezzi abbordabili e la festa sarà perfetta solo con l’appoggio e il contributo di tutta la comunità”.

Alessandro Paoletti, Presidente del Circolo Tennis Beretti: “Queste sono le prove generali per l’inizio di una collaborazione tra il Circolo Tennis ‘Beretti’ e il Grottammare calcio, ed è essenziale anche il patrocinio delle amministrazioni, che in questo modo ci dimostrano di esserci vicini. Non ci sono molti fondi e quindi dobbiamo trovarli da soli, per migliorare la scuola calcio del Grottammare che ha come responsabile il bravo Massimiliano Manni, e anche la nostra che è partita due anni fa in una struttura coperta che ha come insegnante Grazioli. Lo scopo principale della festa è mettere insieme i ragazzi tra loro e con i genitori per farli divertire e in secundis per trovare fondi. La sinergia è la cosa più importanti, e spero che altre associazioni si uniscano a noi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 451 volte, 1 oggi)