PORTO SAN GIORGIO-  Verso le 4,30 di giovedì 14 febbraio lungo la carreggiata sud dell’A/14 nei pressi di Torre di Palme (FM), una pattuglia della Polizia Autostradale di Porto San Giorgio notava transitare un autocarro frigorifero a velocità  sostenuta.

Insospettiti da tale particolare gli Agenti raggiungevano il mezzo pesante ed intimavano l’alt al conducente.

Dapprima l’autista rallentava la marcia quasi a far credere di volersi fermare in piazzola, poi in corrispondenza di una curva, con una repentina e pericolosa manovra deviava verso destra lanciandosi fuori dalla cabina e dileguandosi nelle campagne circostanti.

L’autocarro proseguiva in marcia incontrollata lungo la carreggiata e  così mentre uno degli Agenti saliva di corsa sul posto di guida conducendo il veicolo fuori strada l’altro segnalava il pericolo ai veicoli che sopraggiungevano evitando così gravi conseguenze.

Dagli accertamenti successivi è emerso che l’autocarro targato AV340VN nella notte era stato rubato a Loro Piceno (MC) ed usato subito dopo per trasportare carne fresca trafugata sempre nella notte nel vicino mattatoio.

All’interno del frigorifero sono stati trovati stipati decine di quarti di vitello, circa 150 agnelli macellati, attrezzature per la macellazione e computer: tutta merce trafugata al mattatoio di Loro Piceno per un valore stimato di circa 30mila euro.

Comprensibile la soddisfazione degli ignari proprietari sia della merce che del camion avvisati del ritrovamento dalla Polstrada di Porto San Giorgio quando ancora non si erano accorti del furto.

Le indagini dirette all’identificazione dell’autista fuggito e dei complici vengono condotte dal Nucleo Operativo Autostradale della Polizia Stradale di Porto San Giorgio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.636 volte, 1 oggi)