TERAMO – Migliaia di turisti austriaci previsti nei prossimi mesi in visita nel teramano ma che pernotteranno solo a Motesilvano. E’ una nota non priva di disappunto quella del Consorzio di operatori turistici Costa dei Parchi che chiede per le prossime iniziative organizzate dalla Regione Abruzzo e dalla Provincia di Teramo di coinvolgere anche gli albergatori dei Comuni costieri teramani.

“In questi giorni – si legge in una nota – si è parlato molto dell’arrivo di turisti austriaci aderenti alla loro Associazione pensionati in provincia di Teramo. Un’operazione di destagionalizzazione nella quale hanno lavorato la Regione Abruzzo con l’assessore Mauro Di Dalmazio,  la Provincia di Teramo con l’assessore Ezio Vannucci – intervenuti anche per trovare l’accordo con la Saga (aeroporto di Pescara per l’arrivo dei  voli charter) e la visita degli stessi assessori con le massime autorità di quel paese – insieme ad  un tour operator privato che ha curato il booking.

Non si è specificato però – prosegue la nota – che in provincia di Teramo questi stessi turisti faranno solo ed esclusivamente escursioni, mentre il pernottamento è stato fissato nel Comune di Montesilvano”.

Il presidente del Consorzio Costa dei Parchi esprime il plauso per l’iniziativa di Regione e Provincia con cui nel giro di due anni arriveranno nel teramano circa 11mila turisti austriaci, ma pone d’atro canto delle osservazioni: “Noi operatori del teramano – afferma – ci aspettavano di poter godere delle ricadute positive anche dal punto di vista dell’ospitalità nelle nostre strutture e non solo di quella della conoscenza delle bellezze del territorio. Vogliamo auspicare, proprio in virtù dell’accordo biennale, che il prossimo anno la Provincia di Teramo possa godere degli stessi accordi che questa volta sono andati a favore della Provincia di Pescara. Va ribadito che la Provincia di Teramo raccoglie il 60% delle presenze turistiche regionali e di questa percentuale, ben l’80% si trova nella fascia Martinsicuro-Giulianova”.

Proprio per richiamare turisti nei Comuni costieri teramani, il Consorzio in vista della stagione estiva sta organizzando tre eventi di richiamo: la  tappa ciclistica della Gran Fondo Costa dei Parchi (Tappa Campionato Nazionale Udace) in programma il 29 maggio, il Raduno Europeo delle Fiat 500 con sfilata di vespe e auto d’epoca il 21 e 22 maggio e il Bio-Giro, il giro d’Italia dilettanti nel tratto Giulianova-Alba Adriatica, con una cronometro sulle piste ciclabili” che si terrà il 14 e 15 giugno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 198 volte, 1 oggi)