per vedere il video clicca sull’icona sulla destra e attendere 10 secondi per lo spot. Servizio Maria Josè Fernandez Moreno

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Agguerriti. La lista Movimento 5 Stelle si presenta in vista della competizione elettorale del 15 e 16 maggio con proposte di gestione cittadina in qualche caso comuni alle altre compagini in lista e, quindi, rischiosamente idealiste (anche loro parlano della modifica alla viabilità, ad esempio) ma in diversi casi anche potenzialmente innovative.

Come la donna che hanno scelto come candidato sindaco (ma lei si autodefinisce “portavoce”), Maria Rosa Ferritto, la prima donna nella storia di San Benedetto ad essere in corsa per la poltrona di primo cittadino. “Lavoriamo tutti insieme, siamo una formazione orizzontale, per questo non ci riconosciamo negli altri partiti” spiega la Ferritto che presenta nella lista anche Riego Gambini, tra gli animatori del comitato Prg a Crescita Zero e che rappresenta una sorpresa allo stesso modo in cui, solo poche ore prima, Emidio Girolami aveva abbracciato Rifondazione Comunista. Disgregazioni di un comitato combattivo, oppure concimazioni di esperienze diverse? Chissà.

“Siamo una lista completa, ci sono persone molto giovani ed altre di cinquant’anni, di diverse zone della città e con diverse esperienze professionali” spiega la “portavoce”, che svolge la professione di grafico. E poi inanella, accompagnata dagli altri del gruppo, alcuni temi che saranno dibattuti: “Più partecipazione: lo stiamo già facendo, stiamo ascoltando cittadini e associazioni, e continueremo a farlo, permettendo loro di mantenere la loro autonomia. Chiederemo che nello statuto comunale venga introdotto il referendum abrogativo senza quorum, perché al momento è possibile soltanto quello consultivo. Inoltre vogliamo più trasparenza, ad esempio manca il Bilancio Comunale on line”.

Si va poi, ovviamente, in tema urbanistico: “Ribadiamo, vogliamo un Prg a Crescita Zero, anzi a doppio zero: che non significa nessun sviluppo. Daremo la possibilità di riqualificare con criteri moderni, e inserire criteri ambientali nelle costruzioni. Crediamo poi nell’acqua pubblica bene comune, per la quale abbiamo raccolto le firme, e siamo contro il nucleare: chiediamo che gli altri candidati sindaco si esprimano sui referendum del 12 giugno”. Sui rifiuti, non solo riduzione dei conferimenti in discarica, ma anche riduzione della produzione: “Ad esempio promuovendo il consumo di acqua dal rubinetto, che è sana ed economica. E con alcuni sistemi di lavorazione dei rifiuti a freddo al momento allo studio, che abbiamo avuto modo di visionare di recente e che porterebbero all’azzeramento del conferimento in discarica”.

C’è poi il tema dell’inquinamento da viabilità: le parole sono quelle ascoltate altre volte, car sharing, car pooling e bike sharing, ma la grinta è abbastanza nuova “perché la legge del 13 agosto 2010 impone la misurazione anche delle Pm 2,5, molto più piccole rispetto alle Pm 10, e molto più pericolose: qui invece abbiamo ancora problemi a rilevare correttamente le Pm10… Se la situazione non si modificherà, dopo le elezioni saremo costretti ad allertare la Procura della Repubblica perché le amministrazioni pubbliche vengono meno ad un obbligo di legge in materia di salute pubblica”.

Sul turismo, la proposta è quella di trovare spazio per i camping, in modo da modificare in parte il target di riferimento: “Abbiamo bisogno di giovani, e i giovani vengono se ci sono le strutture”. Infine una provocazione contro l'”Ancona-centrismo“: “Se San Benedetto è la principale città marchigiana per numero di turisti, allora chiediamo che almeno un distaccamento dell’assessorato al Turismo provinciale abbia sede a San Benedetto”.

Dove trovare le risorse? “Sappiamo che le risorse sono diminuite, ma noi abbiamo due prospettive: una sono i fondi europei da intercettare con progetti di avanguardia. L’altra è il risparmio: De Vecchis in Consiglio Comunale ha fatto presente come le spese correnti siano aumentate del 25%, quindi manovre per risparmiare ci sono”.

A dar man forza al Movimento 5 Stelle sarà anche Beppe Grillo, che l’11 maggio sarà a San Benedetto per un comizio in Piazza Giorgini, dalle 13 alle 14.

ECCO LA LISTA DEI 24 Candidata sindaco Maria Rosa Ferritto. Candidati consiglieri: Giovanni Marucci, Andrea Mattioli, Peppino Giorgini, Angela D’Angelo, Emanuele Rosetti (il più giovane, 20 anni), Alessandro Maxia, Paride Della Ventura, Luisa Filiaggi, Rosino Mattioli, Matteo Melchiorri, Roberto Cardelli, Marina Angela Cantini, Santina Massaro, Alessio Croci, Riego Gambini, Francesco Pierantozzi, Giuseppe Campanelli, Fidel Olivieri, Marinico Farella, Laura Ciabattoni, Cinzia Neroni, Toni Fares, Stefano Tassotti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.391 volte, 1 oggi)