SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un lontano passato a destra, un passato recente a favore di un Prg a Crescita Zero e un futuro, imminente, in Rifondazione Comunista. Emidio Girolami fa il grande salto e per le prossime elezioni amministrative annuncia la candidatura al fianco di Daniele Primavera.

“La mia scelta è stata abbastanza travagliata – confessa il noto libraio di Nuovi Orizzonti su Facebook – nessuno mi ha cercato, ma da settembre in poi mi sono riappasionato alla politica amministrativa cittadina e con sorpresa mi sono impressionato sul come  vanno le cose in città. Sono un perdente nato, ci sto bene con chi non ha speranze, mi rende più umano, non credo però di lasciare andare tutto alla malora. Allora mi voglio svegliare, sono pronto per la rivoluzione, la mia rivoluzione umana, voglio combattere contro quello che non va, voglio incontrare dei compagni di viaggio, voglio unirmi con tutti gli illusi di questo angolo di mondo, voglio cambiare”.

Una decisione inaspettata e che, proprio per tal motivo, farà discutere. Girolami lo scorso autunno aveva aderito al Comitato anti-Mega Variante. Aveva condiviso la battaglia con esponenti politicamente trasversali (tra cui Giorgio De Vecchis e lo stesso Primavera), ma soprattutto con Sinistra Ecologia e Libertà.

“L’intento è solo quello di portare voti a Daniele Primavera – precisa Girolami – di aiutare la riserva indiana dell’opposizione. Purtroppo non è un bel futuro con 24 consiglieri, di cui una ventina divisi tra Pd e Pdl”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.244 volte, 1 oggi)