SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il grande successo della prima edizione, la Sordapicena organizza, con il contributo dell’amministrazione comunale il secondo corso di avvicinamento alla lingua italiana dei segni, denominato “Parlare con le mani”.

Il corso, rivolto a chiunque voglia acquisire i primi rudimenti necessari a instaurare una comunicazione con le persone non udenti che utilizzano la lingua dei segni, sarà tenuto da un’insegnante sorda dalla nascita e verrà strutturato in 50 ore complessive di lezione che si articoleranno in ore teoriche e ore pratiche. Nella parte teorica si tratterà dei principi generali della comunicazione e dei principi fondamentali della lingua dei sordi, verranno dati cenni sulla comunità, sulla cultura sorda e sulla storia e sull’educazione dei non udenti. Nella parte pratica invece (composta da 44 ore) si affronteranno i temi del presentarsi e di come ci si scambiano informazioni personali, il contesto sociale e le attività di vita quotidiana, di lavoro e del tempo libero.

Le lezioni si terranno dal 26 aprile presso la sede della Sordapicena in via Alfieri 94/a a San Benedetto e i corsisti riceveranno al termine dell’intero percorso un attestato di partecipazione (che però non attribuirà alcuna qualifica professionale). Per informazioni chiamare il numero 347/5712609. Le iscrizioni si chiuderanno il 18 aprile e comunque al raggiungimento di 22 iscritti per classe.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)