A proposito del sondaggio citato da Ciccioli, la redazione di RivieraOggi.it ha chiesto all’onorevole Ciccioli di avere i dati effettivi del sondaggio (periodo di svolgimento, numero persone contattate, domande poste agli intervistati), come da articolo 8 della legge numero 28 del 23 febbraio 2000.  Ciccioli ha fornito le seguenti spiegazioni: “Si tratta di una tendenza e non di un dato stabile: forniremo tutti i dati il sedicesimo giorno precedente al voto. L’Istituto Ghisleri intervista 500 o 1000 persone a seconda della dimensione della città. La domanda era inerente i tre poli principali a livello nazionale e non gli altri candidati della situazione sambenedettese. Le interviste sono state eseguite nella settimana dal 4 al 10 aprile”.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un punto e mezzo avanti a Gaspari. Il centrodestra ne è convinto, tanto da sbandierare senza problemi con l’onorevole Carlo Ciccioli l’ultimo sondaggio Ghisleri commissionato per monitorare la realtà sambenedettese: “Le due coalizioni sono alla pari, mentre per quel che riguarda i due candidati Gabrielli per ora si impone sul sindaco uscente”.

Un ottimismo conclamato che tuttavia il deputato anconetano smorza parzialmente: “Non montiamoci la testa, serve prudenza. Credo nel cambiamento e ci sto mettendo la faccia. Abbiamo formato una squadra bellissima, che mi entusiasma”. Ventiquattro nomi, inseriti nella lista del Popolo della Libertà che, oltre a riconfermare tutti i consiglieri comunali azzurri – Pasqualino Piunti, Luca Vignoli, Andrea Assenti, Giovanni Poli – lancia ben sette donne. Meno di un terzo del totale, pari a 24, ma pur sempre più dell’unica rappresentante del gentil sesso (Lorena Narcisi) presente nel raggruppamento personale di Gabrielli. “E una risposta a chi ci aveva criticato nei giorni scorsi”, dichiara soddisfatto il candidato berlusconiano: “Alcune di loro hanno già molta esperienza, possono dare il giusto apporto. Contiamo di portare in consiglio tanti eletti e sono estremamente convinto che tra questi ci saranno pure delle donne”.

E se il coordinatore provinciale Luigi Citeroni parla della lista “migliore presentata a San Benedetto nella Seconda Repubblica”, sempre Ciccioli annuncia un prossimo ritorno del partito a contatto col territorio: “Passata la Pasqua ci riattiveremo. Il 29 aprile sarà qui Giorgia Meloni, mentre il 7 maggio Mara Carfagna”. Atteso in Riviera pure il Ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, nonostante la data sia ancora da definire.

CANDIDATI Oltre ai già citati, fanno parte della lista Pdl Anna Amici, Maria Felice Angellotti, Marco Ballatori, Venanzio Cameli, Alessandro Ferretti, Maria Paola Fontana, Giuseppe Formentini, Maria Francesca Galiffa, Pietro Giudici, Daniela Ignazi, Maria Magliulo, Dario Medici, Giovanni Merlini, Renato Palestini, Erminio Papa, Annalisa Ruggieri, Francesco Scattoni, Pierluigi Tassotti (eletto nel 2006 in consiglio comunale nel movimento di Martinelli) e gli ex An Vincenzo Amato e Luigi Ursini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.175 volte, 1 oggi)