clicca qui per tutti gli aggiornamenti elettorali

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ecco le prime sintesi scritte degli incontri di “YouRiviera – Speciale Elezioni” con i candidati sindaco per San Benedetto. Per quel che riguarda Bruno Gabrielli clicca qui per riascoltare la trasmissione

UNIVERSITA’ POLITECNICA “Oggi se abbiamo l’Università a San Benedetto lo si deve anche alla mia passata attività da assessore comunale, in collaborazione con l’allora Presidente della Provincia Colonnella. Insieme riuscimmo a portare qui l’Università Politecnica delle Marche, che è il fiore all’occhiello del territorio”

PIANO REGOLATORE GENERALE “Pensiamo che portare avanti il Prg significhi dare una concreta possibilità di fare tutto il resto del nostro programma. Il Prg è lo strumento principe che incide su tutti gli altri aspetti della città. Vero è che Gaspari ne aveva fatto un punto prioritario del suo mandato. Non ha ritenuto opportuno utilizzare le risorse lasciate dal professor Bellagamba, preferendo dare un incarico all’architetto Zazio, costato centinaia di migliaia di euro. Abbiamo speso tantissimo per poi non realizzarlo. Noi lo mancammo allora, Gaspari l’ha mancato oggi, preferendo ricominciare da capo. Qualora diventassi sindaco ripartirei da quello che c’è. Abbiamo tutto al nostro interno, non avremmo bisogno di consulenze esterne. Il Prg dovrà rispondere a un piano di coordinamento territoriale, attenendoci a quello che la legge ci dà la possibilità di fare. Non possiamo restare con uno strumento datato 1990 e comunque penso che in due anni, con me, il nuovo Prg sarà pronto”.

BRETELLA E ASFALTI “Crediamo di realizzare un tratto della Bretella e di portarla almeno fino alla zona Ponte Rotto. Ci sono già i fondi di 20 milioni di euro, dobbiamo essere bravi a non farceli scappare. Inoltre, basta con questa pratica degli asfalti elettorali, non se ne può più. Ritengo che sia un’offesa all’intelligenza della gente. Cambierò questa mentalità.

COLLEGAMENTO RAGNOLA-CENTOBUCHI “Sì, appoggiammo la proposta di Gasparretti in merito alla Grande Opera, e comunque siamo convinti che sia doveroso migliorare la viabilità con una strada che da zona Ragnola raggiunga la Salaria, saltando l’incrocio tra la Statale 16 e la Salaria”.

LUNGOMARE NORD “C’è la legge Brunetta che prevede che i dirigenti comunali non fissi passino da 8 a 3. Risparmieremmo 360 mila euro in un anno che permetterebbero di accendere un mutuo trentennale di 6/7 milioni. Il lungomare ne costerà un po’ di più, circa 10”.

CALVARESI Si definisce candidato della società civile, mi considero anche io tale. La politica è una cosa molto seria, va vissuta quotidianamente. Lui ci entra ora. Non ci si può improvvisare, servono nozioni per gestire una macchina burocratica. E’ una persona che comincia ora”.

FRANCESCHINI “Ha dalla sua parte un’esperienza amministrativa non di poco conto, ha sempre manifestato attenzione per il sociale. Ha fatto una lista con diversi elementi di tutto rispetto”.

GASPARI “In cinque anni di buoni lavori non ne ha fatti, la speranza era di mandarlo a casa nel 2009. E’ una persona molto piena di sé che non riesce ad entrare nel cuore della gente. Resta arroccato su posizioni preconcette ed è incapace di gestire le situazioni”.

NARCISI “Gli va riconosciuta la coerenza, non si è fatto sedurre dal sindaco. Ha tenuto saldi i suoi principi e non ha ceduto. Provo grande rispetto politico”.

PRIMAVERA “Siamo su posizioni opposte, ma c’è rispetto reciproco e dialogo. E’ un ragazzo estremamente intelligente”.

SAMB “Grande sensibilità nei confronti della Samb, è nel mio cuore. Nei prossimi giorni mi incontrerò con Spina”.

SICUREZZA “Dobbiamo fare attenzione a questo fenomeno. Tanti turisti scelgono la nostra località anche per via della sicurezza, se venisse meno si creerebbe un problema. Abbiamo intenzione di ridare dignità ai vigili urbani, che tutt’oggi sono in servizi con mezzi pessimi. E’ inaccettabile. Vorrei istituire una pattuglia notturna, che dovrà avere strumenti di difesa, almeno il manganello. La Lega centra un problema, l’erogazione di servizi sociali è disciplinata da leggi nazionali, il razzismo non c’entra nulla semmai si può parlare di un razzismo al contrario verso gli italiani”

SPESE ELETTORALI “Spenderò quanto Gaspari, 40 mila euro”

MANIFESTI “Non mi sono pentito della pernacchia, anzi ho centrato l’obiettivo. E’ un manifesto di denuncia, dal 2007 al 2010 Gaspari ha sbeffeggiato la Fondazione Carisap”.

LIBRO PREFERITO “Non ce l’ho. Ho un appetito molto variegato. Mi piace molto Daniel Pennac”.

FILM PREFERITO “A me piace molto Alberto Sordi. E’ un personaggio che ha incarnato alla perfezione l’italiano”.

GIORNALISTA “Marcello Veneziani”.

PROGRAMMA PREFERITO “Negli ultimi mesi vedo poca tv per ovvi motivi. Preferisco i programmi d’informazione”.

ESONDAZIONE FOSSO DEI GALLI “La Provincia non era l’ente capofila in questa situazione. L’assessore Allevi mi ha detto che la disponibilità economica c’era. Perché la convenzione si sia firmata solo a fatto compiuto non lo so. C’è comunque l’intenzione di portare a compimento il progetto”.

DOPPIO RUOLO “Non ho nessun imbarazzo. Copro il ruolo in Provincia perché votato, sono pienamente legittimato a sedere su quella poltrona. Nel momento in cui diventassi sindaco ovviamente mi dimetterei da assessore”

MISS ITALIA Le prefinali erano un modo di veicolare la nostra immagine; portavano 3000 presenze in un periodo di bassa stagione. Oggi i tempi sono diverse, le necessità sono differenti. Dipende dai privati, se vorranno investire vedremo. Un Comune non può permettersi di spendere 600 mila euro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 303 volte, 1 oggi)