SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Lega Nord si sente cresciuta e guarda alle prossime elezioni amministrative con ottimismo. Un sentimento avvalorato dal risultato delle ultime elezioni regionali (con il 4% sfiorato a San Benedetto), che il Carroccio tenterà di ribadire, se non di migliorare.

“Ci aspettiamo un grande apporto – confida Bruno Gabrielli, candidato sindaco del centrodestra – puntando sull’unità di intenti su diversi argomenti”. Che riguarderanno il sociale, il decoro urbano, l’attenzione alle esigenze dei disabili e la famiglia: “Introdurremo il quoziente familiare, garantendo delle agevolazioni fiscali in base alla composizione dei singoli nuclei”. Senza dimenticare la sicurezza relativamente all’ordine pubblico: “Non possiamo più accettare che in pieno giorno avvengano veri e propri scontri tra bande albanesi, come accaduto recentemente in Viale De Gasperi. E’ mio intento ridare motivazione e forza alla Polizia Municipale, mettendo in condizione i vigili di effettuare pattugliamenti notturni”. Toni da “tolleranza zero” pure per i venditori abusivi: “La lotta deve essere continua, non sporadica. Vanno controllati i flussi; sappiamo come e da dove arrivano. Il 90% di loro arriva in treno da Pescara. Si devono fermare all’origine, rispedendoli indietro appena arrivano alla Stazione. I commercianti onesti hanno bisogno di garanzie”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario regionale leghista, il parlamentare Rodolfo Paolini: “Chi delinque ha sicuramente una casa dove rifugiarsi o nascondere qualcosa. Proponiamo di effettuare dei censimenti esatti delle abitazioni e vogliamo che sia attiva la videosorveglianza dei quartieri. Non comporta un gran costo”. Poi, tornando sulla corsa per il Municipio, puntualizza: “La vittoria di Gabrielli è probabile e con lui ci accorderemo da galantuomini. Sono sicuro che avremo la giusta rappresentanza, ma conteranno i voti presi”.

RILANCIO DEL PORTO “L’area portuale è stata mortificata da questa amministrazione”, tuona il candidato sindaco del centrodestra. “Il mercato ittico è al degrado, noi lo rilanceremo. Non rimarremo chiusi nel palazzo, come ha fatto Gaspari. E non sperpereremo, com’è accaduto, 35 mila euro solo per riarredare l’ufficio del primo cittadino”.

CANDIDATI La lista della Lega vedrà la presenza di Carlo Fidanza, Claudia Perazzoli, Paride Antonio Napolitano, Carlo Camilli, Laura Gorini, Giancarlo Pasquali, Nazzareno Perozzi, Giancarlo Coletta, Massimo Pompei, Manuela Olivieri, Marina Ripani, Marco Amato Di Marco, Angelo Ercole, Nobile Capuani, Gabriele Mozzoni, Mirco Mariani, Massimo Agostinelli. “Mancano ancora tre, quattro nomi, che annunceremo entro la prossima settimana”, affermano i dirigenti del partito del Carroccio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)