MARTINSICURO – Canali da pulire, strade dissestate e piene di buche ed altre prive di segnaletica sulle quali le auto sfrecciano a forte velocità. Sono diverse le segnalazioni raccolte da Città Attiva e che evidenziano la necessità di effettuare interventi di manutenzione urgente sul territorio.

“Un cittadino – scrivono i consiglieri di minoranza – ci ha segnalato la necessità di effettuare un intervento di pulizia su di un canale di raccolta delle acque bianche che corre parallelamente ad uno dei principali viali della città. Non crediamo sia  difficile trovare un paio di volontari. In mancanza di disponibilità all’interno della pianta organica comunale – aggiunge ironicamente il gruppo – si potrebbero sempre individuare un paio di assessori, magari tra quelli che tanto amano ogni inizio anno apparire sulla stampa per proferire proclami: sarebbe il primo gesto autenticamente meritorio in 4 anni”.

Città Attiva segnala poi anche lo stato di usura dell’asfalto in alcuni tratti di via Roma, una delle strade più trafficate della città. In particolare in prossimità del sottopasso in direzione Martinsicuro la strada “presenta una buca di dimensioni ogni giorno maggiori a causa della lacrimazione perpetua del sistema di raccolta delle acque e del transito veicolare. Tale situazione obbliga chi percorre questo tratto di strada a slalom improvvisi che rappresentano un vero e proprio attentato alla sicurezza”. I consiglieri chiedono quindi all’amministrazione comunale di intervenire subito per effettuare le dovute riparazioni. Buche ed avvallamenti sono anche presenti in un tratto del centro cittadino: “la parte centrale della carreggiata – spiegano – nel tratto di via Roma che passa davanti ai supermercati poco prima di Piazza Cavour, presenta il manto d’asfalto completamente danneggiato per una lunghezza di almeno 50 metri e questo è assolutamente inaccettabile”.

Problema opposto invece si presenta in via Trento, dove la strada è diventata invece pericolosa dopo il rifacimento del manto stradale: “sembra che il nuovo tappetino d’asfalto, certamente non impeccabile e privo di segnaletica orizzontale, invogli a spingere sull’acceleratore. Secondo alcuni residenti, fermandosi per qualche minuto ai bordi della strada, si ha l’impressione di assistere ad una riedizione della Millemiglia in salsa truentina. Se poi ci mettiamo anche qualche sprovveduto che arriva dalla vicina via Molise con il semaforo verde e non tiene conto dell’avvallamento all’inizio della strada, potrebbero essere guai seri”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 452 volte, 1 oggi)