SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una macchia oleosa fuoriuscita dalla cassa di colmata? L’assessore alle Politiche del Mare, Settimio Capriotti, rassicura tutti: “Appena letta la notizia, l’amministrazione comunale si è immediatamente attivata attraverso l’assessore all’Ambiente Canducci, il quale ha avvisato la Polizia municipale, che ha girato l’informazione alla Capitaneria di Porto, dove la notizia era peraltro già arrivata”.

Questi ultimi hanno quindi effettuato un sopralluogo, comunicando che visivamente non si noterebbe alcun inquinamento delle acque: “Sul mare, calmo e piatto, non ci sono tracce. Era limpido e trasparente durante il sopralluogo, e nemmeno sugli scogli c’erano segni di presenza di sostanze inquinanti, che avrebbero dovuto esserci se dalla cassa di colmata fossero usciti liquidi. Personalmente – prosegue Capriotti – ho anche contattato il Genio Civile Opere Marittime di Ancona, che ha realizzato la cassa di colmata, e sta progettando la solidificazione dei materiali conferiti, attraverso un iter complesso che non è mai stato interrotto. L’opera è inserita nel Piano triennale di quell’ente, e non è affatto “ferma” o “dimenticata”. Gli uomini della Capitaneria, da parte loro, hanno effettuato i prelievi in mare e inviato i campioni all’Arpam per le analisi, nell’ambito della normale attività di verifica della qualità delle acque”.

Nel frattempo, da Ancona ritengono improbabile che dall’impianto possa fuoriuscire del liquido, dal momento che vi erano stati conferiti solamente dei materiali sabbiosi. “Ci fanno notare – conclude l’assessore che nel caso in cui tali materiali fossero stati impregnati di liquidi, il tratto di mare da cui sono stati prelevati, a Senigallia, ne sarebbe stato completamente inquinato, con una macchia altrettanto enorme. E invece a Senigallia non c’è stata alcuna macchia. Da tutti questi elementi temiamo che la notizia riguardi non tanto un fatto, non un procurato allarme, ma almeno un pessimo servizio all’immagine di San Benedetto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)