ALBA ADRIATICA – Massima solidarietà alle persone colpite dalle invettive dei volantini anonimi. L’associazione Alba Domani stigmatizza quanto verificatosi nei giorni scorsi ad Alba Adriatica, quando sono stati ritrovati bigliettini anonimi in Comune contenenti pesanti invettive contro alcuni amministratori.

“A nome di tutta l’associazione – ha affermato il presidente Marco Di Pietro – esprimo la massima solidarietà alle persone colpite con attacchi personali tramite i volantini anonimi che stanno circolando in questi giorni nella nostra cittadina. Lo faccio pensando a cosa possa pensare un bambino che dovesse raccogliere per terra un volantino tanto volgare quanto inutilmente diffamatorio nei confronti di persone di cui vengono scritti nomi e cognomi”.

Di Pietro esprime “dispiacere per quanto scritto su Gianfranco Marconi, un amico prima che assessore, che non merita assolutamente questo genere di trattamento”. Il presidente dell’associazione invita quindi chiunque abbia informazioni utili a collaborare con le Forze dell’Ordine per risalire agli autori delle frasi diffamatorie: “Il progresso della nostra città – afferma – passa anche attraverso la condanna di queste azioni. Ritengo che questo ritorno al volantinaggio denigratorio come strumento di lotta politica sia invece il tornasole di una tendenza al regresso che sta vivendo politicamente la nostra città. Se volantino deve essere, che sia un volantino ricco di contenuti e che esprima proposte serie per Alba Adriatica. E soprattutto, che sia chiara la firma di chi lo ha scritto, perché certe responsabilità bisogna sapersele prendere”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)