SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il 17 marzo scorso a San Benedetto del Tronto abbiamo raggiunto i 30 giorni di sforamento delle polveri sottili, sono però complessivamente 41 negli ultimi 107 giorni, eppure non sembra che l’argomento interessi particolarmente visto che sul sito della Provincia di Ascoli Piceno l’aggiornamento dei dati relativi al monitoraggio in questione viene effettuato con una frequenza che personalmente non ritengo appropriata all’attuale condizione”.

Lo afferma Riego Gambini, esponente del comitato Prg a Crescita Zero e webmaster del sito meteorivierpicena.net.

“Nessuno (o quasi) si lamenta del disservizio in atto, per cui Meteorivierapicena non può far altro che continuare a mandare a destra e a manca comunicati di sollecito, per far si che “PM10″ non resti solo un acronimo da utilizzare a modo durante conferenze a tema o per scrivere relazioni di dubbia utilità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)