COLONNELLA – I ragazzi di Colonnella 2020 tracciano un profilo del loro sindaco ideale. Man mano che il quadro politico a Colonnella comincia a definirsi e a prendere contorni più precisi con la presentazione dei capolista per le amministrative di maggio (al momento solo due si sono espressamente dichiarati, mentre non è stato ancora ufficializzato il candidato per il centrosinistra), i giovani del nuovo gruppo delineano un “identikit” di come dovrebbe essere la persona candidata ad amministrare Colonnella, sia sotto il profilo personale che dal punto di vista del programma da presentare e della squadra di consiglieri da scegliere.

“Come prima cosa – scrivono in una nota – è essenziale, a nostro avviso, che il sindaco usi gli strumenti che tale ruolo gli affida per realizzare il bene della collettività e non per conseguire dei vantaggi personali.

Riteniamo, infatti, che il sindaco ideale sia colui che sta a stretto contatto con le persone, disponibile ad incontrare sistematicamente i cittadini e a prestare attenzione alle loro richieste: d’altronde abbiamo sempre affermato che il Comune è l’ente più vicino al cittadino e tale vicinanza si concretizza  nel modo in cui il sindaco si relaziona con esso.

E’ necessario che il candidato sindaco sia una persona onesta e non svolga un’attività lavorativa che possa generare dei conflitti d’interesse con la carica che ambisce a ricoprire”.

Per quanto riguarda invece il progetto politico, Colonnella 2020 vorrebbe che “il primo cittadino fosse capace di raccogliere la sfida del Federalismo fiscale municipale, traendo il maggior numero di benefici per il territorio e la cittadinanza, senza perdere di vista ciò che di buono è stato fatto in passato e rivolgendosi al futuro con idee progressiste.

Il nostro sindaco ideale – prosegue la nota – promuove un progetto di sviluppo ecosostenibile per il Comune, è attento alla conservazione del territorio e sa valorizzarne i punti di forza; egli deve essere promotore di uno standard alto della qualità della vita, prestando particolare attenzione ai bisogni ricreativi e culturali della persona, garante del soddisfacimento delle necessità primarie del cittadino, laddove costui non riesca a provvedervi autonomamente. Quanto detto potrà essere realizzato potenziando la collaborazione con i comuni limitrofi, la Provincia e la Regione.

Vogliamo inoltre definire le caratteristiche della squadra di governo del sindaco, essenziale per realizzare il programma. È importante che il team sia composto da persone motivate e disposte a mettersi al servizio della comunità. La squadra – spiegano – dovrà essere composta sia da persone con molta esperienza sia da giovani che da poco si sono affacciati alla politica, responsabilizzando quest’ultimi: saranno proprio loro la futura classe dirigente del paese, mentre gli altri fungeranno da “saggi”.

Il candidato sindaco – conclude la nota – in tutto questo, ricoprirà il ruolo d’allenatore: una figura carismatica e d’esperienza che sappia valorizzare le qualità dei suoi 12 giocatori, al di là di chi siederà o meno in consiglio comunale, e che riesca ad insegnare ai giovani il buon governo del paese, ponendo le basi per far sì che in un futuro (molto prossimo) sia qualcuno tra quei giovani a ricoprire il ruolo di sindaco”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 422 volte, 1 oggi)