SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  W.C., 40enne ascolano e residente ad Ascoli, è stato arrestato lunedì 4 aprile con le accuse di rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamenti e trasferito nel carcere di Marino del Tronto. L’uomo, poco dopo le 18, è stato notato da due carabinieri in quel momento in borghese e fuori servizio che si trovavano nei pressi della Stazione ferroviaria di San Benedetto.

I due sono stati attratti da grida di spavento e del fracasso provenire dal bar all’interno della struttura. Una volta sul luogo hanno sorpreso W.C. che con uno sgabello in mano, dopo aver sfasciato la vetrina e parte del bar, stava minacciando l’anziana proprietaria 80enne con uno sgabello intimandogli di consegnarli l’incasso. Nel frattempo aveva anche rovesciato a terra un videopoker con l’intento di appropriarsi delle monetine all’interno.

I due agenti si sono immediatamente qualificati ma ciò non è stato utile a placare l’uomo che anzi ha opposto una violenta resistenza: è stato necessario l’intervento di una pattuglia di rinforzo per ridurre all’impotenza il soggetto, poi arrestato.


Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 855 volte, 1 oggi)