CAMPLI – Una bomba di mortaio inesplosa risalente alla Seconda Guerra Mondiale è stata rinvenuta oggi sul greto del fiume Salinello tra i Comuni di Campli e Bellante. La scoperta è stata fatta da alcuni cittadini che transitavano lungo il corso d’acqua, in una zona di campagna poco accessibile e disabitata. I Carabinieri di Campli hanno isolato l’area in attesa dell’arrivo degli artificieri che faranno brillare l’ordigno.
Il pezzo d’artiglieria è tornato alla luce per la piena del fiume Salinello che straripando ha scavato il terreno intorno, sotto il quale l’arma è rimasta sepolta per decenni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 176 volte, 1 oggi)