SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Manca ormai poco più di un mese alle elezioni amministrative e il centrodestra avvia la campagna elettorale presentando la lista dei candidati de La Destra che assieme al partito Noi Centro sosterranno Bruno Gabrielli del Popolo della Libertà, alla carica di sindaco della città.

Tra gli esponenti del partito di Francesco Storace – fra cui la capolista Lucia Mosca, il segretario regionale Walter Stafoggia, il segretario provinciale Raimondo Panichi e i candidati Fabrizio Pagani, Giuseppe Scaletta, Achille Gigliardelli, Pietro Mosca, Massimiliano Casalini, Gianluca Sbrolla e Michele Marucci – era presente alla conferenza stampa anche Adriano Tilgher, segretario nazionale del partito Fronte Sociale Nazionale il quale, durante la conferenza stampa, ha espresso con soddisfazione la scelta Bruno Gabrielli come candidato sindaco di San Benedetto.

“Gabrielli rappresenta l’esponente politico ideale per cambiare l’amministrazione di questa città – dichiara l’onorevole Tilgheretica, socialità e identità sono i tre valori che noi de La Destra proponiamo e che sono alla base del programma elettorale che tra i vari punti vuole affrontare i temi relativi ai giovani, all’occupazione, alla famiglia oltre al diritto garantito a tutti di avere una casa. Tutti obiettivi che rappresentano un’opportunità di crescita e stabilità per il popolo che possono essere raggiunti attraverso l’istituzione del mutuo sociale. È altrettanto necessario – prosegue Tilgher – ritrovare quell’elemento di identità che nell’arco di questi 150 di Unità d’Italia spesso è venuto meno se si pensa alle guerre civili che hanno scosso il nostro Paese come il brigantaggio e il biennio 1943-1945”.

“Accolgo con piacere e responsabilità le parole dell’onorevole Tilgher – dichiara il candidato sindaco del Pdl Bruno Gabrielli – l’imprenditoria, il turismo e la famiglia sono alcuni dei punti che compongono il programma elettorale. Per quanto riguarda lo sviluppo economico del territorio l’esempio è quello del sindaco di Ascoli Guido Castelli il quale è riuscito nell’intento di creare una zona franca per chi vuole investire nel territorio mentre per ciò che riguarda le politiche della famiglia l’obiettivo è quello di mettere in atto il quoziente familiare”.

Il sociale, la famiglia e il sostegno alle imprese sono dunque i temi che sono alla base del programma de La Destra per le prossime elezioni. “Vogliamo rappresentare per la città – dichiara la capolista Lucia Mosca – un’amministrazione vicina ai giovani nel trovare un posto di lavoro come anche un punto di riferimento per l’imprenditoria sambenedettese con particolare riferimento a quella balneare a partire dall’abolizione dei parcheggi a pagamento sul lungomare”.

Della stessa idea sono il segretario provinciale Raimondo Panichi e quello regionale Walter Stafoggia i quali hanno ribadito che la coalizione di centrodestra è composta da un movimento giovane che ha l’obiettivo di rappresentare per l’elettorato una destra sociale che interagisce in un paese unito e indivisibile per cambiare la vita dei cittadini garantendo a tutti le stesse opportunità. “Con la campagna elettorale – dichiara il consigliere regionale Giulio Natali – si ricompone la grande famiglia del centrodestra che vuole rappresentare un’alternativa a una sinistra incapace brava solo a promettere per poi non mantenere”.

E proprio su quest’aspetto il candidato sindaco Gabrielli ha colto l’occasione per riferirsi agli avversari delle altre coalizioni. “La politica è innanzitutto etica e noi vogliamo rappresentare per la città di San Benedetto un segnale di chiarezza attraverso i fatti e non come le tante promesse di Gaspari mai messe a punto. Per non parlare poi di Ciccanti il quale durante la campagna elettorale fa credere a tutti che la coalizione a cui lui fa capo correrà da sola mentre in realtà supporta quella di Gaspari. Questi giochi non ci rappresentano – conclude Gabrielli – e ci batteremo affinché all’interno della mia coalizione l’etica sia una valore di riferimento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.297 volte, 1 oggi)