ROMA – “Qualsiasi forma di accoglienza deve essere spalmata sul territorio per evitare una concentrazione di immigrati in poche strutture, difficilmente gestibili”.
Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Marche, Paolo Petrini, che venerdì ha partecipato, a Roma, a Palazzo Chigi, alla riunione della cabina di regia “Governo – Regioni – Autonomie locali” sull’emergenza immigrazione dal Nord Africa.
“Insieme alle altre Regioni – ha detto Petrini – abbiamo ribadito la disponibilità ad accogliere e assistere gli immigrati, come già previsto nell’accordo con il Governo dello scorso 30 marzo, che riguarda comunque i profughi e non i clandestini. Ci opponiamo, però, a qualsiasi tendopoli o a qualsiasi altra concentrazione in gran numero di questi immigrati in un unico punto, perché si verrebbe a creare una situazione insostenibile sotto ogni profilo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 167 volte, 1 oggi)