SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva la risposta della Lega Nord: le forti polemiche generate dal manifesto di propaganda leghista, sollevate dai consiglieri comunali del Partito Democratico, non potevano restare senza una precisazione che arriva a firma del portavoce della sezione della Lega Nord di San Benedetto, Carlo Fidanza.

“I consiglieri comunali, Urbinati e Pasqualini, pur di giustificare 5 anni di perfetto immobilismo dell’Amministrazione da loro sostenuta, paventano inesistenti pericoli di razzismo dimenticando che la Lega Nord è l’unica forza politica che rappresenta le reali problematiche dei cittadini” inizia Fidanza.

“La Lega Nord tiene a precisare che è l’unica forza politica ad aver già realizzato programmi di integrazione e coesione, ed è proprio dove la Lega amministra da anni che i problemi sono già stati risolti. Obiettivo principale della campagna di sensibilizzazione, che tanto ha suscitato clamore e polemiche da parte dei suddetti consiglieri, è mettere in evidenza una realtà tangibile, anche e purtroppo nel nostro territorio comunale” scrive Fidanza.

“Ma la cosa che ci preme realmente constatare è, se questo sia veramente il sentore dell’opinione pubblica che quotidianamente vive situazioni di disagio, vedi i recenti episodi di violenza accaduti in città, o se i consiglieri Urbinati e Pasqualini si siano fatti “paladini” dell’umore e dei timori “presunti” della cittadinanza. Tacciare di razzismo la Lega in questo momento politico, è fin troppo facile e “conveniente”, ma la risposta che auspichiamo arrivi dal popolo sambenedettese nelle prossime elezioni amministrative è quella che veramente ci preme prendere in considerazione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 719 volte, 1 oggi)