GROTTAMMARE – Sale l’attesa per il big match di domenica 3 aprile 2011 quando allo stadio ‘Pirani’ di Grottammare si disputerà la gara Grottammare-Fermana. La società rivierasca nell’occasione ha indetto la “giornata biancoceleste” (come ci fu anche per Grottammare-Ancona 1905 dello scorso 10 ottobre), con prezzo unico d’ingresso per tutti a 10 euro. Pertanto domenica non saranno validi né abbonamenti, né tessere omaggio, né accrediti, fatta eccezione per giornalisti e fotografi.
La richiesta può essere fatta via mail all’indirizzo ufficiostampa@grottammarecalcio.it o via fax al numero 0735.633534 completi di nome, cognome e testata entro la giornata di venerdì 1° aprile.
Dunque domenica al Pirani si affronteranno due squadre in buona salute.
Il Grottammare è reduce da 5 risultati utili consecutivi ultimo dei quali il pari a reti bianche di Montegranaro e attualmente undicesimo a pari punti con Belvederese e Fortitudo Fabriano con un +2 sulla zona play out.
Mentre la neo capolista Fermana arriva da 12 risultati utili consecutivi nonchè 5 successi di fila ultimo dei quali il 2-0 casalingo rifilato all’Atletico Piceno, successo che gli ha consentito di sorpassare l’Ancona 1905 sconfitto a Tolentino andando in testa con un + 2 sui dorici a 4 giornate dal termine.
In questa stagione rivieraschi e canarini si sono già scontrati 2 volte entrambe sul terreno del Recchioni di Fermo , con una vittoria a testa. In Coppa Italia Marche prevalsero i biancocelesti allora guidati da Malloni per 2-4 (4’ Ludovisi , 19’ Bolzan (F), 39’ De Angelis , 52’ Orlandi su rigore, 73’ Alagia (F) su rigore, 88’ Cataldi ) mentre in campionato nella gara d’andata si imposero i gialloblu per 2-0 (13’ Fiorotto , 90’ Martorana ). Mentre la scorsa stagione al Pirani vinsero i fermani per 1-2 (27′ Cicotello , 73′ Cacciatori , 90′ Miani [G] )
La gara di domenica è particolarmente sentita in casa Grottammare soprattutto dai molti ex gialloblu che i rivieraschi annoverano: Attorresi, Corradetti (che ha finito di scontare 2 delle 4 giornate di squalifica che gli erano state inflitte dopo i fatti di Lucrezia, ma le altre 2 gli sono state tolte ), Chiavaroli (faceva parte della rosa della Fermana della stagione 1997/98 in Serie C1 Girone B ma non scese mai in campo a causa di un brutto infortunio), Fanesi (giocò a Fermo in Serie B nella stagione 1999/00 mentre quest’estate quando aveva deciso di chiudere col calcio giocato, era divenuto Diesse dei canarini prima che subentrasse la nuova società che poi gli ha preferito nel ruolo dirigenziale, Di Antonio) ma soprattutto il tecnico Giuseppe De Amicis che sulla panchina canarina ha vinto il campionato di Promozione Marche nella stagione 2008/09 e una coppa Italia Regionale d’Eccellenza (Marche) la scorsa stagione quando poi però visto i deludenti risultati del campionato (che era partito benissimo per i canarini con 5 vittorie consecutive compresa quella del Pirani) fu esonerato. E dunque il tecnico biancoceleste farebbe carte false per giocare un brutto scherzetto alla sua ultima ex squadra.
Il Grottammare dopo l’impresa di 2 domeniche fa contro il Tolentino (che finora ha perso solo due partite in questa stagione, entrambe col Grottammare) proverà a fermare un’altra grande , la Fermana, cercando di ipotecare la salvezza diretta.

TABELLINO DI MONTEGRANARO- GROTTAMMARE 0-0
MONTEGRANARO: Prioletta, Capriotti, Mandolesi, Polenta (87’ Esposito), Viti, Cento, Castellano (72’ Pettinari), Bosoni, Sanda, Garbuglia, Guidi. A disposizione: Pagliarini, Diamanti, Boinega, Kazimbo, Fiorelli. Allenatore: Marco Vecchiola (al posto dello squalificato Pasqualino Minuti).
GROTTAMMARE: Pompei (93), Falà (92), Monaco, Faraone, Chiavaroli, Attorresi, Nardini, Traini, Ludovisi, Oresti (64’ Fanesi), Orlandi. A disposizione: Vaccarini, Colletta (92), Fanizzi (94), Allevi (92), Sulejmani (92) e Cataldi (92). Allenatore: Giuseppe De Amicis.
Arbitro: De Meo di Macerata (Sclavi di Macerata-Pierleoni di Ancona)
Note: al 43’ Garbuglia (M) sbaglia un rigore calciandolo altosopra la traversa .
Espulsi: al 42’ Falà (G) rosso diretto per fallo da ultimo uomo e al 78’ Garbuglia (M) rosso diretto per proteste.
Ammoniti: Attorresi (G).
Angoli: 4-4.
Recuperi: 0’+3’.
Spettatori : 150 circa.

Programma della 35a Giornata (sedicesima di ritorno) di domenica 3 aprile ore 16:Atletico Piceno-Real Metauro [anticipo di sabato 2 aprile] ( all’andata 0-4); Ancona 1905-Fortitudo Fabriano (all’andata 2-1) ; Belvederese-Biagio Nazzaro (0-2); Corridonia-Tolentino (1-2) ; Elpidiense Cascinare-Sangiustese (2-0) ;Fulgor Maceratese-Montegranaro (2-2) ; Grottammare-Fermana (0-2) ; Real Montecchio-Centobuchi (1-2) ; Urbania-Vis Pesaro (0-2) ; Urbino-Cingolana [anticipo di sabato 2 aprile] (0-1) .
La classifica :
Fermana 79, Ancona 1905 77, Tolentino 70, Elpidiense Cascinare # 66, Vis Pesaro 55, Real Montecchio 49 , Corridonia 48, Atletico Piceno e Montegranaro 45, Biagio Nazzaro Chiaravalle 44, Belvederese, Fortitudo Fabriano e Grottammare 41 , Cingolana 40, Urbania 39 , Real Metauro 38, Fulgor Maceratese 34, Centobuchi # 31, Sangiustese # 21 , Urbino ^ 8.
#= 1 punto di penalizzazione
^= matematicamente retrocesso in Promozione Marche.

C’è da sottolineare che in coda a causa di regolamenti ingiusti e assurdi, oltre alle 2 retrocessioni dirette spettanti alle ultime due classificate ce ne potrebbero essere altre tre (e non 2 ) dopo i play out . Regolamenti Attuali play out: La squadra peggio classificata (della zona play out) nella Regolar season potrebbe essere condannata a prescindere a retrocedere anche in caso di successo nello spareggio play out senza disputa della finale (come invece ci fu la scorsa stagione). Ad esempio il Centobuchi ora terz’ultimo, se così chiudesse il torneo, sarebbe retrocesso anche vincendo il play out senza poter sfidare l’altra vincente. Per intenderci questo problema ci sarebbe se il Fossombrone (ora penultimo a -6 dalla zona play out e a -20 dalla salvezza diretta) in Serie D Girone F retrocedesse, in quel caso le squadre dell’attuale Eccellenza Marche a scendere in Promozione diverebbero 5 (2 dirette e 3 dopo i play out) e non 4. Ma anche se come probabile il Fossombrone dovesse retrocedere ci potrebbe essere un’ancora di salvataggio per far tornare tutto alla normalità ossia con 4 sole retrocessioni : 2 dirette e due dopo i play out nei quali si salverebbero dunque entrambe le vincitrici degli spareggi, questo nel caso in cui Fermana ed Ancona 1905 come tutti i marchigiani si auspicano fossero entrambe promosse in Serie D , i canarini vincendo il campionato e i dorici la Coppa Italia Dilettanti. Ancora meglio se a questa ipotesi affatto remota si aggiungesse ad esempio il Tolentino o l’Elpidiense ecc. vincitori dei play off nazionali. In questo caso le retrocessioni potrebbero addirittura scendere a 3.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)