SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Una sanità pubblica che si rispetti deve partire dalle questioni basilari come la Carta dei Servizi da consegnare a tutti i cittadini i quali verrebbero in possesso di un percorso chiaro e trasparente riguardo le prestazioni da richiedere: tempi di attesa certi e tipologia di prestazioni garantite”. Lo afferma in una nota il referente locale di Futuro e Libertà, Benito Rossi.

“Il Nuovo Polo Sambenedettese si propone attraverso il candidato sindaco Marco Calvaresi per recuperare la dovuta credibilità della sanità locale”, prosegue.

“I cittadini che ci contattano tutti i giorni rimangono sbalorditi quando apprendono che per eseguire una Risonanza Magnetica debbono attendere sino ad ottobre; per una semplice lastra sino a giugno/luglio; per un ecodoppler a giugno; per una campimetria a ottobre; per una visita dal fisiatra nel 2012 e occorre sottolineare che attualmente sono in servizio solo 2 medici dopo il pensionamento del primario”.

“Occorre ripristinare il giusto peso ai ruoli sanitari, tecnici ed amministrativi per capire chiaramente quali siano i settori scompensati rispetto ai settori che potrebbero ricompensare i livelli funzionali in sofferenza. Urge una rimonitorizzazione delle attività della medicina di base in maniera da capire come mai i posti letto ospedalieri sono spesso carenti per gestire le attività. Infatti – sottolinea Rossi – il primo fronte in sofferenza è il Pronto Soccorso dove nonostante i numerosi accessi, nonostante i numerosi ricoveri in regime di Osservazione Temporanea ed Osservazione Breve in Medicina d’urgenza, ci si trova quasi sempre in difficoltà a gestire l’iper afflusso dell’utenza”.
L’esponente finiano (ricordiamo che Fli fa parte del Nuovo Polo Sambenedettese assieme a Udc, Api, Lista Martinelli, Lista Uniti in Comune per Cambiare, Dc Marche) accusa l’operato del centrosinistra al governo in città e in Regione, che starebbe svolgendo “un ruolo politico partitocratico pasticciato ed è incapace di reagire”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)