SANT’OMERO – Prima l’evacuazione delle scuole di Garrufo e Sant’Omero, simulando tutte le procedure necessarie in caso di terremoto, poi un convegno per illustrare l’importanza e la valenza della Protezione Civile e dei volontari che, quotidianamente, prestano la propria opera. Sono stati due momenti, entrambi molto significativi, quelli che hanno caratterizzato le iniziative promosse dalla Protezione Civile di Sant’Omero per celebrare degnamente il decennale. Sabato mattina oltre 400 alunni dei plessi scolastici di Sant’Omero e Garrufo hanno recitato un ruolo attivo nella simulazione di un terremoto, con relativa evacuazione delle scuole. L’iniziativa ha avuto un grosso riscontro, e il presidente della Protezione Civile di Sant’Omero, l’ingegnere Rossano Ruggieri, ha lodato l’impegno degli stessi ragazzi. Nel pomeriggio, invece, alla presenza delle massime autorità regionali della Protezione Civile (l’assessore Gianfranco Giuliante e Silvio Liberatore, responsabile della colonna mobile della Protezione Civile), hanno sottolineato la valenza e l’impegno che i volontari garantiscono nella gestione delle emergenze.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)