GUARDIAGRELE – MARTINSICURO   0 – 0

GUARDIAGRELE: Matricardi 6, Troka 6 (23’ st  Di Benedetto 5,5), Colasante 6, Di Deo 6, Bruni 6, Di Lisio 6, Nicodemo 5,5 (15’ st Fusco 5,5), Granata 6, Stenta 5,5, Dragani 7, Rispoli 6,5 (23’ st Marrone 5,5). A disp. Rullo, De Collibus, Costantino, Paciocco. All. Anzivino.

MARTINSICURO: Carfagna 6,5, Paci 5 (35’ st Vallese ng), Piunti 5,5, Scarpantoni 6 (16’ st Nepa 6,5), Cristofari 6, Capretti 5,5, Piergallini 5, Carboni 5,5, Rossi Finarelli 6, Tarantella 5,5, Capretta 6. A disp. Rossi, Buccinà, Massetti, Colella, Tremaroli.All. Fanì

Arbitro: Consalvo di Lanciano 6  (Orsini e Volpe di Chieti)

Note: espulso Paciocco dalla panchina e il tecnico Anzivino. Ammoniti Di Deo, Granata e Fusco. Spettatori 200 circa con rappresentanza ospite. Angoli 5-2 per il Guardiagrele.

GUARDIAGRELE – Il Guardiagrele recrimina tanto per  l’operato di Consalvo e, soprattutto, dei suoi collaboratori per i due gol annullati e un netto penalty non concesso. Il primo tempo è stato tutto per i locali, con i ragazzi di Anzivino che avevano una marcia in più soprattutto sotto il piano fisico. La cronaca si apre al 10’ con un colpo di testa di Di Deo che impegna nella deviazione Carfagna. Al quarto d’ora su mischia una doppia conclusione di Stenta; la prima deviata da Carfagna, la seconda entra in rete, ma il guardialinee sbandiera un fuorigioco. Le proteste portano solo al giallo di Di Deo. L’unico pericolo per i locali è una deviazione di Di Lisio verso la

propria porta su cross di Capretta che si spegna a fil di palo.

Nella ripresa i locali tirano un po’ i remi in barca e la gara si fa ricca di occasioni. All’8 ci prova Capretti su punizione dai 40 metri, con Matricardi alla deviazione. Un minuto dopo è Rossi Finarelli alla deviazione aerea, mentre Matricardi è fermo con la sfera che si spegna vicino al palo. Alla mezz’ora occasionissima per i locali in contropiede con Fusco che si presenta solo davanti a Carfagna, con la sfera che lambisce il palo. Due minuti dopo Finarelli si invola e mette al centro con il tocco di Capretta che scheggia il palo e poco dopo è Dragani che salta di netto Paci e mette al centro con Stenta che dal dischetto calcia alto. Nell’ ultimo minuto di recupero è Fusco che mette dentro ma la bandierina di nuovo alzata dal guardialinee alimenta ancora le proteste di giocatori e tifosi. A farne le spese il tecnico Anzivino e Paciocco in panchina.

Un pareggio che permette comunque al Martinsicuro di rimanere ancora in corsa per i play off. Il futuro si deciderà domenica prossima al comunale, nell’incontro contro il Francavilla diretta concorrente per entrare nella griglia play. Una gara assolutamente decisiva e nella quale serve la vittoria. Una nota di merito all’estremo Pippo Carfagna che a metà del primo tempo ha rimediato un guaio fisico alla coscia. Nonostante fosse acciaccato ha resistito fino alla fine risultando il migliore dei biancazzurri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)