SAMB: Chessari, Nicolosi, Moscarino, Salvagno, Porpora, Mengo, Grieco, Rulli, Covelli, cuccù, Zazzetta. A disposizione: Turbacci, Carpani, Ogliari, De Nigris, Di Vicino, Di Rito, D’Angelo. Allenatore Palladini.

OLIMPIA AGNONESE: Pezone, Litterio, Iannitti, Di Lollo, Salvatore, Pesce Rojas, De Stefano, Orlando, Milozzi, Di Lullo, Spada. A disposizione: Giorgi, Raspaolo, Berardi, Iallonardi, Siciliano, Muro, Buonanno. Allenatore Massimo Agovino.

ARBITRO: Patrignani di Roma.

ASSISTENTI: Paola Culicelli di Ostia e Manuel Grisci di Tivoli.

NOTE: cielo appena velato, temperatura 18° C, leggera brezza da scirocco, prato in buone condizioni.Prima della partita sono scesi in campo, con le divise delle due squadre e anche della terna arbitrale, i ragazzi della scuola elementare Leopardi di Grottammare, che hanno gettato al cielo palloncini di colore rosso e blu. Presente in tribuna anche l’ex direttore sportivo ai tempi della gestione Tormenti Enzo Nucifora.

PRIMO TEMPO

9′ Azione personale di Grieco, atterrato in maniera fallosa da Pesce Rojas, ammonito. Punizione dai 25 metri su cui va Covelli che calcia di sinistro, palla alta.

15′ Partita fin qui senza emozioni. Le due squadre si affrontano a viso aperto, ma di azioni da gioco nulla da registrare.

19′ Ammonito anche Zazzetta, un po’ severamente.

22′ Primo sussulto della gara: traversone teso dalla sinistra, Covelli solo a centro area schiaccia di testa, Pezone in tuffo respinge in angolo

24′ Accelera adesso la Samb: bel lancio di Salvagno per Zazzetta, dalla destra traversone a campanile, sul secondo palo arriva Moscarino che potrebbe schiacciare in porta ma preferisce rimettere in mezzo, la palla così rimbalza nell’area piccola e poi la difesa ospite spazza.

28′ Scoppia il secondo petardo in Curva Cioffi, i tifosi della tribuna protestano. Sarebbe meglio evitarli: si risparmia in multe e si evitano problemi

32′ Pericolo per la Samb: angolo per gli ospiti, il pallone arriva dalle parti di Spada che, nell’area piccola, salta ma non riesce a raggiungere il pallone che sfiora soltanto.

33′ Risponde la Samb, contropiede di Grieco, il più attivo, con Pezone costretto ad uscire nel lato piccolo dell’area di rigore, sulla destra. Grieco, toccato nel contrasto, cade a terra, per l’arbitro nessun fallo.

34′ Grieco ancora steso da Pesce Rojas mentre l’attaccante rossoblu si involava verso l’area di rigore. Seconda ammonizione e inevitabile espulsione per il numero 6 ospite, che aveva rischiato il secondo gioallo anche in precedenza.

38′ Corre ai ripari mister Agovino: Berardi entra al posto di De Stefano.

45′ Rulli si libera al tiro dal limite dell’area di rigore. Pezone respinge coi pugni non senza difficoltà.

1 minuto di recupero.

COMMENTO PRIMO TEMPO Prima frazione tutto sommato noiosa, con la Samb che ha accelerato i tempi verso la metà del primo tempo. Poche però le occasioni da rete. L’inferiorità numerica dovrebbe agevolare i rossoblu, anche se c’è il rischio che l’Agnonese, fino a quel momento abbastanza disposta a giocarsela alla pari, ora si chiuda del tutto nell’area di rigore.

SECONDO TEMPO

1′ Samb che passa definitivamente al 4-3-3: esce Zazzetta ed entra DiVicino. Moscarino ora terzino destro, Nicolosi terzino sinistro.

4′ Lancio di Cuccù, clamoroso errore del guardalinee che segnala un fuorigioco di Covelli che si trovava almeno un metro dietro al suo marcatore.

6′ Doppia clamorosa occasione per la Samb: Rulli sulla fascia destra, palla all’indietro, Covelli stoppa con il destro ma ritarda troppo il tiro in porta e viene anticipato da un difensore ma la palla arriva a Grieco, in due contro uno anche il numero 7 ritarda troppo il controllo e al momento del tiro a colpo sicuro viene anticipato in calcio d’angolo.

9′ Ancora un’ottima opportunità per la Samb: punizione di Di Vicino dalla sinistra, pallone tagliato sul quale Pezone interviene alla bene e meglio coi pugni, ci sono quattro giocatori della Samb nell’area piccola, Rulli non riesce a controllare e Pezone, nuovamente, salva.

10′ Samb a tutta ma ancora non segna: Grieco va via sulla sinistra, rasoterra verso il centro dove arriva l’accorrente Covelli che calcia con il sinistro per anticipare l’uscita di Pezone, tiro però che termina a lato.

17′ Bel lavoro di Di Vicino che lancia Covelli sulla sinistra, l’attaccante è lento ad entrare in area e poi sbaglia il facile cross.

17′ Entra Muro, Esce il numero 4 Di Lollo

18′ Esce Grieco, entra D’Angelo nella Samb.

25′ D’Angelo non sta andando male ma forse aver tolto Grieco è stato controproducente, la Samb non sta creando più pericoli. Speriamo di essere smentiti dai fatti.

30′ Fallaccio di Litterio su Di Vicino, ammonito.

31′ Esce Covelli, entra Di Rito. Negativa la prova del centravanti.

32′ Da 20 minuti la Samb non tira più in porta.

33′ Rulli al tiro, Penzone smanaccia in angolo. Azione in realtà molto pericolosa della Samb partita da Moscarino che però si trovava in netta posizione di fuorigioco non rilevata da Culicelli. Mentre in precedenza alcuni fuorigioco inesistenti sono stati sbandierati… Mah

38′ Rulli dalla destra crossa, a centro area c’è Di Rito che schiaccia di testa, tutto solo, ma Pezone è bravissimo in uscita a respingere la conclusione coi piedi, D’Angelo recupera il pallone ma non trova il tempo di concludere a rete.

39′ Esce Muro, entra Raspaolo.

40′ Cori di contestazione nei confronti del direttore generale della Samb Spadoni.

43′ La Samb va in gol, ma viene annullato. Punizione di Di Vicino, in area svetta Moscarino: stacco imperioso, la palla va a sbattere contro la parte bassa della traversa e rimbalza dentro l’area di rigore, Mengo arriva a ribadisce in rete a porta vuota, ma secondo l’assistente arbitrale Moscarino si trovava in posizione di fuorigioco a momento del colpo di testa. Molti i dubbi.

48′ Allo scadere dei tre minuti di recupero Rulli spreca l’occasione del gol, tirando sull’esterno della rete. Incredibilmente la Culicelli di Ostia segnala un fuorigioco che nessuno però ha visto.

Finisce 0-0, tra la solita razione di fischi e la contestazione a Spadoni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.130 volte, 1 oggi)