Amandola-Porto d’Ascoli 1-0

AMANDOLA (4-3-2-1): Funari, Bruni, Ottavi, Grelli, Trasatti, Pelliccioni T, Caponi, Ancona, D’Ascanio (88’ Galiè), Marini (82’ Sirocchi J), Argira (73’ Alesi). A disposizione: Tidei, Sirocchi M, Lupi, Mori. Allenatore: Clerici

PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Santarelli, Guidotti, Sansoni, Angelini, Tedeschi, Mara (79’ Massei), De Florio, Malizia (66’ Roma), Pelliccioni E (50’ Semini), Deogratias, Di Girolamo. A disposizione: Piunti, Infriccioli, Mercatili, Fabiani. Allenatore: Sirocchi.

ARBITRO: Fiumaroli di Ancona.

MARCATORE: 51’ Caponi (A) rig.

NOTE: espulso all’86’ Sansoni per doppia ammonizione, al 90’ Tedeschi per gioco scorretto, a gara terminata Di Girolamo e Pelliccioni T (A) per reciproche scorrettezze.

AMANDOLA – Giornata storta. Il Porto d’Ascoli non brilla ad Amandola facendosi sormontare sul piano del gioco e del carattere dalla compagine di mister Clerici. Nervosismo nel finale con i biancocelesti ridotti in otto e i padroni di casa in dieci.

Piccola fase di studio prima che l’Amandola inizi ad imprimere gioco. All’8’ Caponi prova dalla distanza, Santarelli si distende e allontana poi è Guidotti a spedire in angolo. Dalla bandierina Argira di testa costringe Santarelli in tuffo a respingere di pugni.

Ancora i locali in avanti con Caponi al 17’, dal fondo fa partire un bolide, Santarelli smanaccia rimettendo la palla in gioco, arriva Marini che appoggia per Argira: a due passi dalla porta calcia fuori.

Scocca la mezz’ora e il Porto d’Ascoli si va notare con De Florio: stop con il tacco e incursione sulla corsia di sinistra, cross per Di Girolamo il suo sinistro finisce di poco alto. Al 39’ Caponi su punizione, Santarelli respinge corto, arriva Argira che manda sul fondo.

La ripresa si apre con il vantaggio locale: Sansoni spintona in area Bruni, l’arbitro assegna la massima punzione. Dal dischetto Caponi realizza. Al 62’ Mara sbaglia su Argira che ne approfitta in una azione in contropiede, Santarelli c’è.

E’ il 68’ quando Di Girolamo con una serie di palleggi crossa per De Florio il quale manda a lato. Sette minuti dopo De Florio aggira Funari uscito dai pali, appoggia dietro per Tedeschi il cui tiro scorre lento sfiorando l’angolino basso. A dieci minuti dal termine Massei di testa invita Roma che alza troppo la sfera.

Nel finale saltano i nervi e all’86’ il Porto d’Ascoli rimane in dieci per l’espulsione di Sansoni, ancora pochi minuti e stessa sorte per Tedeschi, a match finito altri due rossi uno per Di Girolamo e l’altro per il giocatore dell’Amandola Pelliccioni T.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 120 volte, 1 oggi)