ROMA – Direttiva Bolkestein, messa all’asta delle concessioni balneari, tutela degli investimenti realizzati: una delegazione della Confesercenti, guidata da Massimo Vivoli Vice Presidente Vicario Nazionale dell’Associazione, e composta da Vincenzo Lardinelli, Presidente Nazionale della FIBA Confesercenti (il sindacato dei concessionari di spiaggia) e da Tullio Galli, Coordinatore Nazionale di Assoturismo Confesercenti, si è incontrata con il parlamentare Sergio Pizzolante del Pdl, alla Camera dei Deputati.

La Confesercenti ha voluto ricordare la necessità di “avere risposte immediate dal Governo e dalle Regioni, sui provvedimenti necessari per porre fuori la categoria dei balneari dalla Direttiva Servizi, e comunque quali percorsi intendano seguire per fornire certezze e prospettive al lavoro di migliaia di imprese”.

Per Confesercenti e per la Fiba occorrerebbe inoltre determinare, attraverso una norma transitoria, un congruo periodo di differimento del termine originario, con l’obiettivo di tutelare gli investimenti effettuati ed il diritto alla conseguente occupazione creata dalle aziende balneari.

Infine, è stato ribadito, “non è più rinviabile un nuovo ordinamento normativo del settore balneare in grado di fornire le soluzione a tutte le tematiche da troppo tempo irrisolte. Dalla facile o difficile rimozione, ai canoni, agli incameramenti, al diritto di superficie, alla sdemanializzazione, e così via”.
Intanto si stanno scaldando i motori per la manifestazione nazionale unitaria degli imprenditori balneari aderenti a Sib Confcommercio e Fiba-Confesercenti a Roma, piazza Navona, alle ore 11,00 di martedì 5 aprile.
Una delegazione delle due Federazioni si sposterà, nell’ambito della stessa mattinata, sotto la sede romana della Regione Abruzzo e nel pomeriggio sotto il Ministero per i Rapporti con le Regioni, di Raffaele Fitto, per ribadire il “No” all’Atto di Intesa Stato-Regioni sulla riforma delle concessioni.

Al Senato, invece, i manifestanti chiederanno di incontrare il Presidente Berlusconi,

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)