MONTEPRANDONE – “Un territorio è di qualità quando fornisce sostegno sociale a chi ci abita”: lo dichiara Stefano Stracci, sindaco di Monteprandone durante la presentazione dell’inedito servizio per la selezione e l’inserimento lavorativo di assistenti familiari. L’obiettivo è quello di favorire l’incrocio tra la domanda da parte delle famiglie e l’offerta delle professionalità. Lo sportello sarà attivo dalla prossima settimana.

Sebbene Monteprandone non stia invecchiando più di altri comuni d’Italia, l’Amministrazione ha ritenuto di dover allestire uno sportello in seno all’ufficio dei Servizi sociali per affrontare la crescente esigenza da parte delle famiglie di assistenti familiari. “Gli abitanti con più di 65 anni di età sono 2.100, quasi il 17% della popolazione residente – commenta il primo cittadino – e rileviamo che tra loro sono presenti oltre 900 anziani con più di 75 anni.”

Da una parte dunque le famiglie con anziani non completamente autosufficienti, soggetti fragili destinatari di un servizio di assistenza familiare, dall’altra i lavoratori cosiddetti badanti che il più delle volte sono stranieri. A Monteprandone si contano 1.200 stranieri residenti e tra loro ci sono molti assistenti. Lo sportello operativo istituito dal Comune riceverà le richieste e le esigenze delle famiglie e raccoglierà i profili professionali dei badanti. I dati verranno poi incrociati per ottenere il migliore abbinamento possibile. Verrrà anche tenuta sotto controllo la soddisfazione delle famiglie attraverso questionari disponibili su Internet.

“Il progetto è stato realizzato tutto in casa e dunque è a costo zero per la collettività“: è quanto ricorda Matteo Troiani, assessore con deleghe alle Politiche per l’integrazione sociale.

Gli sportelli saranno due, uno in via Limbo 1 attivo nella giornata di martedì dalle 16 alle 17:30 e l’altro in via delle Magnolie 2 presso la delegazione comunale di Centobuchi attivo nella giornata di giovedì dalle 16 alle 17:30. Il responsabile dello sportello è Alberto Croci, consulente esterno da poco incaricato come assistente sociale del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)