Per vedere il video cliccare a destra.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non si può parlare apertamente di plagio, ma una somiglianza, nemmeno troppo vaga, c’è. Lo spot di Giovanni Gaspari, realizzato in vista delle primarie di coalizione del prossimo 27 marzo, riporta con la mente ad un altro promo elettorale ben più noto, che vedeva come protagonista Silvio Berlusconi.

Correva l’anno 2000 ed il leader dell’allora Casa delle Libertà era impegnato nella campagna elettorale delle regionali, che avrebbero successivamente portato alle dimissioni di Massimo D’Alema da Presidente del Consiglio a causa della netta sconfitta del centrosinistra.

Il video del sindaco viene accompagnato dalla voce dello stesso Gaspari che, mentre scrive una ipotetica lettera ai sambenedettesi, rivendica i meriti di cinque anni di amministrazione. Uno stratagemma comunicativo identico a quello adottato undici anni fa dal Cavaliere quando, sempre fuori campo, spronava gli italiani a scegliere nelle urne Forza Italia. Coincidente pure l’atto della firma, immortalata in entrambi i casi nei minimi particolari.

Corsi e ricorsi storici. “Non temo Berlusconi in sé, temo Berlusconi in me”. Forse Gaber ci aveva preso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 743 volte, 1 oggi)