MONTEPRANDONE – Monteprandone di nuovo attenta ai temi ambientali. Dopo l’intervento sulla pubblica illuminazione ora è la volta degli edifici scolastici, su cui il Comune ha predisposto l’installazione di microgeneratori di energia termica. Gli istituti interessati sono sei, ossia la scuola elementare e materna di Monteprandone, i due edifici della scuola elementare di Centobuchi, la media e la materna di Colle Gioioso e l’intero palazzetto dello Sport, utilizzato dagli studenti per l’attività fisica.

I microgeneratori permetteranno di adattare la produzione di energia alle esigenze dei singoli utenti, consentendo di ottimizzare l’uso di combustibile, di cui verrà bruciata solo la quantità di cui si ha effettivamente bisogno. L’intervento di 413 mila euro è stato reso possibile grazie al bando della Regione Marche Por Creo 2007/2013 per l’uso delle fonti rinnovabili.

Soddisfatto l’assessore al Patrimonio Sergio Loggi: “Il fatto che la Regione abbia premiato il nostro progetto finanziandolo in parte – ha sottolineato – ci rende particolarmente orgogliosi e ci spinge a lavorare ulteriormente sull’innovazione tecnologica. Speriamo che l’installazione sugli edifici scolastici possa sensibilizzare ulteriormente i nostri ragazzi sui temi del risparmio energetico e del rispetto dell’ambiente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)