SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Alle prossime elezioni amministrative Futuro e Libertà non sarà mai alleato con la sinistra e con il Partito Democratico, in nessun Comune”. Pensieri e parole di Italo Bocchino, rese pubbliche lunedì nel corso dell’intervento all’assemblea nazionale del partito, di cui è vicepresidente: “In alcune realtà sarà possibile la convergenza con il Pdl e l’alleanza con liste civiche, ma la priorità in ogni caso verrà data al Nuovo Polo”.

Bocchino detta dunque la linea dei finiani in caso di ballottaggio, che almeno ufficialmente penderanno solo verso il Popolo della Libertà, a meno di volate in solitaria.

A San Benedetto Fli correrà al fianco del candidato sindaco centrista Marco Calvaresi, assieme a Udc, Dc Marche, Lista Martinelli, Lista Uniti in Comune per Cambiare, Alleanza per l’Italia (quest’ultima ha esternato molti mal di pancia per la scelta del candidato sindaco di coalizione).

Un percorso che ha creato non pochi dissidi interni, con il consigliere comunale finiano Giorgio De Vecchis vicinissimo addirittura ad un clamoroso ritiro dalla politica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 437 volte, 1 oggi)