SPAL LANCIANO – MARTINSICURO 1–0

SPAL LANCIANO: Trivillino 6, Tano 5,5, Ferri 5,5, Gennaro 6, Filomarino 6, Bisbano 5,5, Scariti 5,5, Tucci 6 (43’ st Cianci ng), Lalli 7, Vitone 6,5, Spadano 6. A disp. Massa, Mazzanello, Tridenti, Di Martino, Barone, Cerrone. All. Paolucci

MARTINSICURO: Carfagna 6, Vallese 6 (15’ st Camilletti 5,5), Piunti 5,5 (24’ st Picciola 6), Scarpantoni 5,5, Cristofari 6. Capretti 5,5, Buccinà 5,5, Tarantella 6 (42’ st Massetti ng), Rossi Finarelli 5,5, Nepa 6, Piergallini 5,5. A disp. Rossi, Tremaroli, Colella, De Cesaris. All. Fanì.

Arbitro: Yuri Mastrogiuseppe di Sulmona 6   (Ritucci e Ulisse di Vasto)

Rete: 4’ st Lalli

Note: ; Angoli 8-2 per la Spal, spettatori 100 circa quasi tutti tifosi del Martinsicuro.

LANCIANO –  Dopo nove vittorie consecutive la striscia del Martinsicuro si blocca all’Enrico Esposito di Lanciano dove l’undici biancazzurro viene sconfitto dalla Spal Lanciano al termine di una gara non esaltante. Non ci sono squalificati nelle due squadre, ma mister Fanì deve rinunciare agli infortunati Capretta e Carboni e, dopo due mesi di assenza per problemi alla caviglia, si rivede sul terreno di gioco Stefano Colella sul quale però il mister non rischia e viene fatto accomodare accomoda in panchina.

Grande il supporto dei tifosi biancazzurri, tanto che allo stadio sembrava di giocare in casa, visto che quasi la totalità degli spettatori era a supporto del Martinsicuro, e che per tutto l’arco dell’incontro hanno incitato la squadra con tanto di slogan e tamburi.

Partono bene i locali, che nei primi venti minuti conducono l’incontro con gli ospiti incapaci di proporre il solito gioco e il solito pressing. La cronaca si apre al 9’ con la conclusione di Vespa che scheggia la traversa, ma solo nell’ultimo quarto del tempo gli ospiti si fanno intraprendenti. Al 33’ ci prova direttamente su posizione defilata dalla sinistra Nepa, con la palla non distante dall’incrocio dei pali e allo scadere il sinistro di Rossi Finarelli trova la deviazione aerea in angolo di Trivillino. All’inizio di ripresa il bravo Lalli mette il sigillo all’incontro. Riceve palla sulla destra, porta a spasso un paio di difensori, si accentra e da due passi fa secco Carfagna. Il Martinsicuro cerca la reazione e sostituisce Vallese con  Camilletti che si posiziona alto sulla fasce destra e Piergallini arretra. Occasione d’oro al 18 quando Trivillino per evitare un calcio d’angolo lascia pericolosamente la palla sulla linea bianca. Nepa è il più veloce e rimette la sfera sul secondo palo dove, clamorosamente, Camilletti inquadra la porta sguarnita da due metri. Il Martinsicuro continua ad attaccare ma crea poco e Rossi Finarelli si vede ben poco. Al secondo minuto di recupero punizione molto larga sulla sinistra. In area salgono tutti compreso il portiere Carfagna, Nepa tira in porta ma la sfera colpisce il palo. Il guardialinee alza la bandierina decretando l’ennesimo fuorigioco mentre l’arbitro fischia la fine dell’incontro. Sufficiente l’operato di Mastrogiuseppe, molto insufficiente invece quello dei suoi collaboratori, soprattutto nelle valutazioni dei fuorigioco. Il Cologna perde e il Francavilla pareggia. Per il Martinsicuro la griglia play off è ancora accessibile, mentre risale prepotentemente la china il Castel di Sangro. Domenica trasferta in casa del Guardiagrele in piena zona play out.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)