ALBA ADRIATICA – Alcuni fendenti all’addome inferti alla ex durante una lite avvenuta in un residence di Alba Adriatica. Non sono fortunatamente gravi le condizioni di E.V. una 39enne della Repubblica Ceca aggredita dal suo ex convivente (un italiano residente in provincia di Rimini) oggi verso mezzogiorno nel residence in via Merano ad Alba Adriatica. Secondo una prima ricostruzione, all’origine della lite la separazione tra i due avvenuta diversi mesi fa e il trasferimento della donna nella cittadina albense, dove aveva trovato rifugio dalle continue pressanti richieste dell’uomo di riprendere la relazione. La coppia pare avesse avuto un rapporto piuttosto burrascoso, in cui si sono susseguite anche alcune denunce per stalking da parte della donna. Questa mattina il suo ex convivente l’ha raggiunta ad Alba Adriatica, probabilmente per  tentare nuovamente di riallacciare la relazione. Ma l’incontro si è trasformato in lite e le urla sono state sentite dai vicini di casa, che sono stati i primi a prestare soccorso alla vittima dopo l’aggressione. Subito è stato allertato il 118 e i Carabinieri del Nucleo Operativo: la donna è stata trasportata all’ospedale, dove è in prognosi riservata, ma al momento non sarebbe in pericolo di vita. Dell’uomo invece si sono perse le tracce, poiché è fuggito subito dopo l’aggressione. E’ al momento ricercato per tentato omicidio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)