SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Esce dal supermercato con due borse cariche di spesa e con un astuto stratagemma riesce ad eludere i sistemi di sicurezza e fuggire dalla porta principale. All’esterno un’altra donna la vede allontanarsi frettolosamente mentre dall’interno del supermercato scatta l’allarme ma la colpevole del fatto era ormai scomparsa.

Erano le 20 circa del 18 marzo, e come tanti clienti della ultima ora anche chi scrive attendeva il proprio turno alla cassa di un supermercato sambenedettese, quando nota la cassiera impugnare frettolosamente il telefono per lanciare l’allarme: “Una donna è uscita senza pagare”.

Dopo alcuni secondi di stupore tentiamo di inseguire la donna fuori dall’esercizio (l’unica che fosse potuta uscire visto che alla cassa si avvicinavano gli ultimi clienti) ma non troviamo nessuno. Ad un passante chiediamo un aiuto: “Sì, l’ho vista, ci risponde come se avesse intuito, correva dietro i parcheggi ma credevo avesse fretta”. Non erano trascorsi nemmeno 2 minuti è quella donna era già scomparsa nel nulla e per la seconda volta, come riferisce la cassiera.

Per ora e grazie all’aiuto del passante possiamo riferire una sommaria descrizione (e forse nemmeno troppo attendibile vista l’oscurità e la rapidità del momento) della donna in fuga: “Sembrava formosa, di media statura, capello castano chiaro e di media età. Indossava anche un piumino scuro”.

Evitiamo di citarne il nome del supermercato per favorire eventuali indagini interne con la speranza che la mano lesta possa presto essere riconosciuta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.213 volte, 1 oggi)