MONTEPRANDONE – Anche il Brevevita celebra a suo modo il 150esimo dell’Unità d’Italia, e lo fa all’insegna della migliore tradizione musicale del Belpaese. Giovedì 17 marzo alle 23 saranno infatti ospiti del locale i siciliani Dimartino, autori di Cara maestra abbiamo perso, disco d’esordio prodotto da Pippola Music (etichetta discografica “sfornatrice” di giovani talenti, come Brunosi Sas e Dilaila).

“In questo disco funziona tutto – spiega Natalino Capriotti, proprietario del locale ed esperto musicale – in copertina uno scolaro “novello pinocchio” che ti rimane impresso all’istante, testi neorealisti di indubbia freschezza ed efficacia, trame musicali energiche e moderne che non mancano di “tecnologia” ma che attingono decisamente alla nostra tradizione storica. Insomma Dimartino è una band di materia “italiano perfetto” che coniuga le nostre radici passate con un possibile futuro (ancora in fase di bozza)”.

La band s’ispira infatti a grandi cantautori della musica italiana come Rino Gaetano e Ivan Graziani, ma cerca al contempo di ritagliarsi un suo stile e una sua identità.

In occasione della Festa nazionale, per tutto il pomeriggio fino alle 21, il videobar offrirà alla clientela piatti e specialità locali. Seguirà il dj-set di Gabriel d’Agostino e alle 23 lo spettacolo dal vivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)