SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – “I disturbi specifici dell’apprendimento” è il titolo del convegno che il Lions Club Val Vibrata organizza per venerdì 18 marzo alle 16 presso la sala consiliare di Sant’Egidio alla Vibrata.

All’incontro, organizzato in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo di Sant’Egidio alla Vibrata – Ancarano, interverranno relatori chiamati a fornire maggiori indicazioni e aggiornamenti su quello che viene definitivo un “disturbo specifico dell’apprendimento”.

Raffaele Di Vito nella sua veste di Lion Officer coordinatore service nazionale “Lotta alla dislessia ai Dsa” parlerà della “Normativa sui Disturbi specifici dell’Apprendimento”, Benito Michelizza, responsabile del sevizio di foniatria e logopedia Fond. Mileno di Vasto e della cattedra di logopedia generale all’Università di Urbino esaminerà “Il linguaggio verbale e la dislessia: aspetti tecnici e pratici”, la psicologa e psicoterapeuta Simona Di Cicco analizzerà la problematica de “La Dislessia: dalla diagnosi all’intervento” mentre Marina Arrivas, psicologa perfezionata in diagnosi e riabilitazione neuropsicologica concluderà con “Gli strumenti compensativi e dispensativi”.

La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento che riguarda almeno il 5% della popolazione scolastica. Non è un handicap e non riguarda gli insegnanti di sostegno. Il disturbo si rileva in bambini con intelligenza nella norma o brillanti, in assenza di problemi neuro-sensoriali ed a prescindere dall’ambiente socio-culturale di appartenenza. È presente sin dalla nascita, ma si rileva solo all’inizio del percorso scolastico, dopo un lasso di tempo “ragionevole”, cioè i primi due anni della scuola primaria, dove l’abilità di lettoscrittura dovrebbe essere acquisita, ma così non è per i bambini dislessici.

Il convegno sarà anche occasione per il Lions Club Val Vibrata di donare all’Istituto Omnicomprensivo di Sant’Egidio alla Vibrata e Ancarano un pc con due software che saranno di supporto ai docenti che hanno all’interno della loro classe ragazzi con il disturbo della dislessia. Proporrà inoltre un campus estivo per un bambino con disagio economico familiare, che trascorrerà una settimana ad agosto nel Campus Estivo per dislessici ad Urbino, organizzato dal Centro Socio-educativo ”Francesca”.

“Gli obiettivi della nostra associazione – spiega il presidente Lanfranco Iachini – sono soprattutto di carattere sociale e culturale. Siamo anche consapevoli che è fondamentale dare a tutti i bambini e ragazzi, in particolar modo ai più disagiati, la possibilità di perseguire il loro personale percorso di affermazione nella nostra società. Abbiamo fortemente voluto organizzare con il preside Massi dell’Istituto Omnicomprensivo di S.Egidio alla Vibrata, unitamente al sindaco Angelini che ci ospiterà nella sala consiliare, un convegno alla presenza di qualificati relatori che ci relazioneranno ed aggiorneranno sul tema.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)