dal settimanale Riviera Oggi numero 862 in edicola da martedì 15 marzo

GROTTAMMARE – Domenica 13 marzo, durante la Messa mattutina, don Anselmo Fulgenzi, sacerdote della parrocchia “Madonna della Speranza”, ha annunciato alla comunità la propria intenzione di iniziare i lavori per la realizzazione del campo da gioco parrocchiale polivalente. Decidendo di farsi carico della convenzione necessaria per la gestione dell’area del campetto, facendone richiesta al Comune, e anche di realizzare l’attesissimo campetto trovando i fondi. Come? Promuovendo una sottoscrizione tra i parrocchiani ed estendendola a chiunque altro, generosamente, voglia “abbracciare questa causa”.

In una nota, il comitato cittadino La Formica afferma: “Dopo anni di promesse disattese del Comune, la parrocchia Madonna della Speranza, vitale centro di aggregazione in un quartiere in cui c’è poco e niente (se non la cementificazione dell’area) si rimboccherà di nuovo le maniche, seguendo personalmente e finanziariamente la costruzione del campo da gioco. Noi dell’Associazione La Formica, parteciperemo a questo importante progetto cercando sponsor e partecipando alla raccolta dei fondi a sostegno della realizzazione di uno spazio in cui i bambini potranno giocare in tutta sicurezza. Nel voler coinvolgere il maggior numero di persone possibile in questa iniziativa, invitiamo le ditte e i cittadini di buona volontà a lasciare un contributo fattivo alla parrocchia per la riuscita dell’opera”.

Nei giorni precedenti, La Formica aveva criticato i ritardi del Comune sulla vicenda, ricordando al sindaco Merli che aveva preso impegni in merito da portare a termine entro l’ottobre scorso e invitando il consiglio comunale a sottoscrivere una mozione per i lavori al campetto. I problemi principali a cui ovviare sono quello dei tre tombini che fuoriescono dal terreno da gioco, il fatto che le porte da gioco siano arrugginite, così come la recinzione, e la supposta mancanza dei parametri di sicurezza per il gioco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 356 volte, 1 oggi)