TERAMO – «Qui la situazione è difficilissima. Non voglio rimanere nemmeno un minuto di più in Giappone. Peccato che questo sia il pensiero di tutti e quindi tutti i voli, per qualsiasi destinazione, sono strapieni ed i pochi posti disponibili costano cifre inimmaginabili». Davide Di Sciascio, il 29enne fotomodello di Giulianova bloccato in Giappone, sta tentando di lasciare la terra nipponica seppur tra mille difficoltà e nel contempo comunica gli aggiornamenti tramite internet ad amici e parenti. «Ho appena chiamato l’ambasciata italiana – racconta – e mi hanno detto di mettermi davanti allo sportello Alitalia per cercare di farmi imbarcare su un volo se c’è spazio, ma so già che sono tutti pieni». Di Sciascio ha saputo infatti che il primo posto disponibile è per il 22 marzo ma tenta ugualmente di trovare qualche posto libero dell’ultimo minuto. Ora sono in aeroporto – aggiunge – in attesa di farmi mettere in qualche lista di disperati ed imbarcarmi per una qualsiasi destinazione. Nel frattempo – conclude – i miei cari da casa cercano di contattare le agenzie di viaggio per trovare una soluzione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 826 volte, 1 oggi)