SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ l’australiano Cadel Evans il vincitore della Tirreno-Adriatico 2011. San Benedetto, piuttosto uggiosa e umida anche se abbastanza calda in questo martedì di marzo. Mentre lo svizzero Fabian Cancellara si è imposto nella cronometro che si è sviluppata sul lungomare, in un percorso di 9,3 chilometri.

Cadel Evans ha distanziato il secondo in classifica generale, Robert Gesink, di 11 secondi, mentre il marchigiano Michele Scarponi della Lampre si è classificato al terzo posto, con 15 secondi di distacco. Ma l’elevato livello della competizione è confermato dai nomi immediatamente a ridosso del podio: Basso, vincitore dell’ultimo giro d’Italia, quarto a 24 secondi, Nibali quinto a 30 secondi, Cuynego ottavo a 50 secondi.

Per quanto riguarda l’ordine di arrivo, Cancellara ha impiegato 10 minuti e 33 secondi (media di 52,890 km/h), seguito dall’olandese Boom a 9 secondi, da Malori a 19.

Cadel Evans ha quindi indossato la Maglia Azzurra Banca Mediolanum di leader della classifica generale, Robert Gesink ha conquistato la classifica del miglior giovane indossando la Maglia Bianca Esperienza Italia 150°, Davide Malacarne (Quick Step) ha conquistato la classifica dei Gran Premi della montagna indossando la Maglia Verde Cable Technologies mentre Michele Scarponi ha conquistato la classifica a punti indossando la Maglia Rossa Vacansoleil. L’atleta della Lampre ISD ha vinto anche lo speciale Premio Combattività in ricordo di Franco Mealli (votato da una giuria composta da giornalisti e addetti ai lavori).

“Ci credevo nella vittoria odierna anche se non si può mai essere sicuri fino a che non si passa la linea del traguardo, ora finalmente mi posso gustare questa bella vittoria quanto mai inaspettata” ha dichiarato Evans al termine della gara – A 5 chilometri dal traguardo avevo già perso 7 secondi da Nibali ed in effetti non stavo andando benissimo allora mi sono messo a spingere un po’ più forte. Tirreno – Adriatico bellissima quest’anno con tutti i corridori più forti al via: avevo partecipato per la prima volta lo scorso anno e non a caso sono voluto tornare” ha concluso l’atleta australiano della BMC.

“E’ stata una bellissima vittoria per me e per la mia squadra” ha commentato Cancellara durante le premiazioni.

Si conclude così questa prestigiosa edizione della Corsa dei Due Mari che ha visto quest’anno al via i più forti atleti al mondo. Ne sono testimonianza i vincitori di tappa di altissimo livello: il Team Rabobank nella cronometro a squadre di apertura a Marina di Carrara, Tyler Farrar (Garmin Cervelo) ad Indicatore, JJ Haedo (Saxo Bank) a Perugia, Michele Scarponi (Lampre ISD) a Chieti, Philippe Gilbert (Omega Pharma – Lotto) a Castelraimondo, Cadel Evans (BMC) a Macerata e appunto Fabian Cancellara (Team Leopard Trek) a San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 797 volte, 1 oggi)