SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati presentati nella mattinata di mercoledì i nuovi acquisti della Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto: due moto Guzzi Breva 750. Costati complessivamente 18 mila euro, sono stati comperati già equipaggiati di sirene e lampeggianti, con la permuta di due vecchie moto, due Guzzi euro0, in dotazione da oltre 10 anni. Le moto, acquistate tramite la Consip (la società che cura gli acquisti per le Pubbliche Amministrazioni), faranno il loro debutto ufficiale il 15 marzo per la tradizionale tappa finale sambenedettese della Tirreno-Adriatico.

Le moto, scelte soprattutto per la loro maneggevolezza e fruibilità a livello urbano, sono di categoria Euro3, quindi dotate degli ultimi ritrovati per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, e vanno ad unirsi ad un parco vetture che si compone di 6 motocicli, 9 ciclomotori (di cui quattro elettrici), 8 automezzi (di cui uno a metano ed uno a gpl) e un fuoristrada in dotazione alla Protezione Civile.

Nelle parole del Comandante della Polizia Municipale Giuseppe Coccia l’importanza dei nuovi acquisti: “Nonostante le difficoltà economiche comuni a tutti gli enti locali – ha detto Coccia –  abbiamo voluto dimostrare che resta immutata la sensibilità ai problemi relativi alla sicurezza dei cittadini, sicurezza che può essere più facilmente garantita con mezzi efficienti e, allo stesso tempo, ecologici”.

I mezzi presentati, oltre a rappresentare un nuovo strumento per chi, come la Polizia Municipale, si occupa della sicurezza della cittadinanza, sono anche una conferma della strategia di sostenibilità già da tempo intrapresa dal Comune di San Benedetto nei confronti dell’ambiente. “L’investimento – ha infatti ricordato l’assessore Domenico Mozzoni in rappresentanza della Giunta comunale – rientra nell’impegno assunto dall’Amministrazione di acquistare soltanto mezzi a basso impatto ambientale e si svilupperà con l’acquisto di altri tre mezzi, due Panda e un furgone Doblò, sempre per la nostra Polizia Municipale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.058 volte, 1 oggi)