Dalla sala stampa Sabatino D’Angelo
MIRKO OMICCIOLI (all. Recanatese) Vittoria meritata della Samb che ha fatto tre gol, è vero che nel primo tempo abbiamo fatto una bella partita, ma dopo il gol e l’occasione sfumata col salvataggio sulla linea, è stata dura, dopo il 2-0 ad inizio gara. Forse è un risultato troppo rotondo nei nostri confronti, la Samb ha meritato di vincere ma non ci sono tre gol di differenza. Il fallo di mano? C’era, anche se l’arbitro ha deciso di non punirlo. Sono episodi che non sono da considerare più di tanto. Su Chessari, nel primo tempo, l’arbitro ha dato il vantaggio, anche se ci poteva stare l’espulsione. Ci sta a perdere a San Benedetto, nei nostri obiettivi c’è una salvezza continua. I play off serviranno? Non lo so.

OTTAVIO PALLADINI La squadra si è sacrificata, si sono fatti trovare tutti pronti e questo deve essere lo spirito di questa squadra, è la prima partita che faccio nello stadio nuovo e finalmente ho vinto. Nel primo tempo forse eravamo messi un po’ male e abbiamo sofferto, nella ripresa siamo riusciti a bloccarli e a ripartire, su un campo difficile per entrambe le squadre. Non abbiamo fatto niente, abbiamo altre nove battaglie da qui alla fine, dobbiamo pensare a mercoledì prossimo. Porpora ha un problema alla caviglia. Dobbiamo correre di meno e chiudere gli spazi stando corti e stretti, questa è la nostra mentalità e stiamo cercando di inculcarla nei ragazzi perché la squadra era sfilacciata e disunita. Cuccù? Siamo partiti con 4-3-2-1 con Caligiuri e D’Angelo in appoggio, poi ho messo Cuccù a destra, D’Angelo a sinistra e Caligiuri davanti. Voglio portare anche Carpani in prima squadra, Moscarino ha fatto buona partita. Poi nella ripresa siamo tornati col centrocampo a 5.

Il nostro obiettivo è di mantenere questa concentrazione agonistica. Sotto questo aspetto sono contento, dobbiamo restare coi piedi per terra ma il nostro obiettivo è vivere alla giornata e guardare a chi è dietro, non voglio vendere fumo, dobbiamo prima salvarci.

Caligiuri domenica scorsa era andato in tribuna ma gli avevo detto di stare tranquillo che sarebbe arrivato il suo momento. Oggi lo ha dimostrato, ha un buon tiro. Però recupereremo tutti, Salvagno e Di Vicino, quest’ultimo non l’ho portato in panchina perché era ancora dolorante. Abbiamo squalificati Mengo e Nicolosi, Pulcini era febbricitante.

BASILICO Nel primo tempo abbiamo avuto delle occasioni per fare bene, purtroppo ci è andata male, io ho provato a segnare nella ripresa. Il nostro obiettivo è la salvezza, ovviamente

CALIGIURI L’importante è riaver trovato la vittoria, vincere oggi poi con un campo così pesante ci ha aiutato, questa vittoria è fondamentale e importante. Abbiamo ritrovato anche i nostri tifosi che anche oggi ci hanno sostenuto e per la società che meritava questa vittoria. Abbiamo capito che, al di là degli allenatori, la responsabilità dei risultati è nostra. Lo stiamo facendo con buoni risultati, la vittoria di oggi è fondamentale dopo il pareggio di Rimini, le partite non sono mai facili, a volte abbiamo sbagliato tanto, oggi invece c’è andata bene. Stipendi bloccati? La società ci ha responsabilizzato, questo gruppo secondo me è stato molto sfortunato, occorre farci forza e tirare fuori il meglio, questa maglia va onorata. Il singolo non ci deve interessare, dobbiamo tirare fuori il meglio, perché dobbiamo comportarci da professionisti. Il secondo gol è stato bello, poi sotto la nostra curva ancor di più. Dopo che abbiamo segnato abbiamo tirato fuori unghie e denti, per me la prestazione è stata ottima.ù

COVELLI Siamo stati bravi soprattutto nella ripresa, siamo rimasti compatti, siamo stati bravi a fare gol al momento giusto. Quando segni tutto cambia, anche in un campo così, non è importante giocar bene ma vincere. Faccio il “lavoro sporco”, vado a ricevere la palla, creo spazi, poi faccio anche qualche gol.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.001 volte, 1 oggi)