SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il Nuovo Polo è una realtà importante che ha una sua ragione e funzione, sia a livello locale che nazionale. Comunque non dispero ancora di poterlo avere nella nostra coalizione”. In vista delle prossime elezioni comunali, Giovanni Gaspari torna a strizzare l’occhio al movimento di Ciccanti, non lesinando messaggi d’amore: “Ho sempre avuto ottimi rapporti con l’Udc, a partire dal 2006. Spero possano proseguire, indipendentemente dalle votazioni”.

Il sindaco uscente dovrà però prima passare dalle primarie del 27 marzo (tetto massimo di spesa non superiore ai 10 mila euro), quando si scontrerà con Luca Spadoni, unico contendente all’indomani della rinuncia ufficializzata dai Verdi: “Ho sempre chiesto che la mia candidatura passasse attraverso questo strumento ed è giusto che a parteciparvi siano i nuovi entrati nell’alleanza. Ho apprezzato il passo indietro di Canducci e le sue proposte sono state ampiamente condivise dagli altri partiti. Queste sono state considerate indispensabili per l’elaborazione del programma in tema di ambiente e sviluppo sostenibile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)