RIPATRANSONE – “Oltre agli ingenti danni alla viabilità e alle infrastrutture notevoli i danni subiti dalle aziende agricole presenti sul territorio. Gli eccezionali eventi atmosferici di questi giorni hanno messo in ginocchio l’agricoltura locale in un periodo molto delicato di messa a dimora delle colture”: parole del sindaco di Ripatransone Paolo d’Erasmo all’indomani dei sopralluoghi effettuati col vicesindaco Elio Gregori sugli appezzamenti di terreno del paese invasi e danneggiati dal fango.

“Si ribadisce – aggiunge il primo cittadino – con forza la necessità di somme certe per poter far fronte allo stato di calamità e di emergenza e poter dare risposte alle tante richieste di risarcimento che continuano a pervenire copiose da molte delle oltre 500 aziende agricole presenti sul territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 189 volte, 1 oggi)