GROTTAMMARE – Approvato l’aumento dell’addizionale comunale Irpef allo 0,8%: lo ha deciso il Consiglio Comunale di Grottammare nel corso del consiglio comunale del 2 marzo. L’aliquota verrà applicata per lo scaglione superiore a 9 mila euro, mentre al di sotto resta dello 0,5%. Hanno votato contro l’opposizione del Pdl e il consigliere Sandro Mariani di Grottammare Futura, come tra l’altro avvenuto in sede di approvazione del bilancio pluriennale 2011-13 (dicembre 2010).

Durante il consiglio, che si è aperto con la presentazione, da parte del presidente Ugo Lisciani, di un pezzo della “Tela della pace” donato all’assise dalla Consulta per la fratellanza tra i popoli e che è proseguito con il ricordo dei prossimi eventi legati alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia (con la consegna ai membri del consiglio della pubblicazione contenente la ristampa anastatica de “Il Natale della Patria a Grottammare”, dell’onorevole Alceo Speranza, che verrà presentato sabato prossimo al Teatro dell’Arancio) sono stati approvati tutti gli altri punti all’ordine del giorno.

Il consigliere Giuliano Vitaletti e Gabriele Marconi sono i nuovi componenti – di nomina comunale – del consiglio di amministrazione dell’Istituzione Povera Costante Maria, composta da 5 componenti, di cui 3 di nomina vescovile (riconfermati Adalgisa Cicchi, Franco Lucadei, Monaldo Perotti), sostituiscono, per decadenza del mandato, Pietro Simonelli e Alessandro Rocchi. Aldo Spinozzi (Solidarietà e Partecipazione) è invece il presidente della 1a commissione consiliare consultiva “Risorse economiche e macchina comunale”, elezione resasi necessaria a seguito dell’incompatibilità del presidente uscente, Alessandro Rocchi, nominato assessore.

Il sindaco è stato delegato – con i voti della sola maggioranza – a votare favorevolmente il bilancio della Ciip spa, nella prossima riunione della società di servizi del 25 marzo. La seduta consiliare si è conclusa con il punto relativo alla richiesta di rilascio di una garanzia fideiussoria a favore della Società sportiva Grottammare Calcio 1899. L’impegno andrebbe a garantire la contrazione di un mutuo da 70 mila euro che la società si impegna ad estinguere in 5 anni per la realizzazione del manto in erba sintetica sul campo di calcio a 8.

L’iniziale suggerimento di rinvio del punto promossa dall’assessore alle Attività produttive, Cesare Augusto Carboni, legata all’opportunità di approfondire l’argomento, non ha avuto seguito dopo il lungo confronto che ha animato il dibattito. L’approvazione è avvenuta con il voto favorevole della maggioranza e di Grottammare Futura, contrari i consiglieri del PdL.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 263 volte, 1 oggi)