Ingredienti per 4 persone

350 g di tagliatelle all’uovo
3 pannocchie
2 calamari
1 seppia
10 code di mazzancolle
1 barattolo di pomodorini pelati
½ bicchiere di vino bianco
Aglio, cipolla, prezzemolo

Pulite le pannocchie ed estraetene la polpa. Per farlo recidete testa e piedi del crostaceo e tagliatene a filo entrambi i fianchi. A questo punto staccate la polpa aiutandovi con una forchetta. Pulite seppie, calamari e mazzancolle e tritateli con un mixer. Lasciate insaporire tutti gli ingredienti tritati con olio, aglio, sale, pepe nero e prezzemolo. In una padella fate dorare la cipolla con un filo d’olio, sfumate con il vino bianco. Aggiungete il trito e mantenete la fiamma viva per qualche minuto. Aggiungete i pomodorini pelati, aggiustate di sale e correggete l’acidità con un pizzico di zucchero. Coprite la padella con un coperchio e fate cuocere il sugo a fuoco basso per 20 minuti. Tuffate la tagliatelle in acqua bollente e salata. Scolate al dente e saltate in padella per 5 minuti. Aggiungete un po’di olio a crudo e una spolverata di prezzemolo fresco.

L’alternativa
Nella bella stagione potete sostituire i pomodorini pelati con i pachino freschi. Per ottenere la stessa quantità di sugo ne occorrono circa 400 grammi. Chi ama il basilico può utilizzarlo in alternativa del prezzemolo.

Il bicchiere giusto

Un Verdicchio Classico dei Castelli di Jesi è perfetto per esaltare la sapidità di questo piatto di mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 282 volte, 1 oggi)