TERAMO – Era finito nella voragine in un tratto della Pedemontana San Nicolò-Sant’Anna in a  Campli con la sua Bmw station wagon di colore blu, salvandosi per miracolo, la notte del nubifragio che ha flagellato il Teramano. Messo in salvo dai Vigili del Fuoco e da Carabinieri e Polizia, ora un venticinquenne romeno residente a Sant’Onofrio di Campli sarà multato e denunciato. Ha infatti disatteso il divieto assoluto di accedere sulla strada a due corsie che collega la Val Vibrata con Teramo. Così ha superato la transenna posta all’imbocco della strada a scorrimento veloce passando per l’uscita: un chilometro e mezzo dopo è finito nella voragine. Ora i carabinieri lo dovranno multare secondo l’articolo 143 del Codice della strada: quasi 300 euro di contravvenzione, sospensione della patente e 10 punti decurtati. Non solo, il romeno rischia anche di essere penalmente denunciato secondo l’articolo 650 del codice penale per aver messo in pericolo i soccorritori e per aver violato le disposizioni imposte dalle autorità per motivi di sicurezza.
Il suo gesto ha comportato, infatti, la distrazione di pompieri e agenti alle prese con i pesanti disagi legati al maltempo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 909 volte, 1 oggi)